“Cibo in Salute”: un Centro UniBa che “contamina” i saperi
23 Luglio 2021
Oggetti rotondi a forma di navi
24 Luglio 2021

Luigi De Laurentiis: “Multiproprietà? Sapevamo, ma pensiamo al presente”

Nella giornata di ieri sono stati effettuati altri e nuovi tamponi e sierologici a causa del focolaio sviluppatosi al ritiro di Storo. Disattenzione o leggerezza della società, o mal curanza di qualche tesserato che forse avrebbe dovuto sottoporsi a vaccino da subito prima della partenza e non aspettare il primo agosto, così come asserito dal numero uno della società nel corso della trasmissione ‘Gioco di Squadra’ in esclusiva a TeleBari. Il presidente Luigi De Laurentiis ha risposto alle domande di Enzo Tamborra, caporedattore di TeleBari e degli inviati Cristian Siciliani e Barbara Cirillo. La società, tuttavia, essendoci soltanto la tv ufficiale presente in questo prima parte di ritiro ha messo a disposizione della stampa locale la possibilità di poter inviare le proprie domande, ma ciò non può essere vista come una mancanza di rispetto nei confronti di terzi ma come un’opportunità in vista di nuove conferenze in presenza per tutti e presa diretta; in ogni caso, anche in questo caso chi ha voluto ha inviato volontariamente il proprio contributo, e lungi giudicare chi lo ha fatto serenamente o chi ha preferito guardare e basta, di fatto i contenuti che ne sono usciti dall’intervita realizzata hanno lasciato molti spunti di riflessione e pertanto un ringraziamento alla redazione sportiva di TeleBari di aver letto anche il nostro contributo.

LUIGI DE LAURENTIIS A TUTTO TONDO SU MULTIPROPRIETA’ ED ALTRI TEMI – Il numero uno della società, Luigi De Laurentiis è partito dal tema multiproprietà, caldo ed attuale: “Quando abbiamo preso il Bari sapevamo delle problematiche a cui saremmo andati incontro, un imprenditore si accolla vari problemi e fa scommesse. Capiremo nelle prossime settimane o mesi come settarci e prepararci al meglio di fronte a questa problematica. Difficile rispondere senza capire in che direzione si andrà, quando capiremo faremo le nostre considerazioni. Credo che l’arrivo della Salernitana in Serie A abbia imposto un’accelerazione e fatto parlare maggiormente del tema. Noi aspettiamo e valuteremo”. Sul focolaio invece il pres. Ha detto la sua su possibili strategie e soluzioni che verranno adottate: “È una situazione complessa che non ci auguravamo, nella scorsa stagione lo staff è stato attentissimo nel rispetto dei protocolli. Negli ultimi tempi la variante Delta ha complicato le cose, è stata una cosa spiacevole. Stiamo continuando il lavoro di preparazione del resto della squadra, cercando di contenere al massimo questa situazione. D’accordo con la strategia usata in Inghilterra, con l’obbligo di vaccinazione per partecipare ai campionati. Con il senno di poi è facile trovare soluzioni”: E di fatto su una possibile amichevole che era in programma a metà agosto il presidente ha proseguito e molto probabilmente verranno cancellate anche le amichevoli del 28 contro l’Hellas Verona Primavera e quella contro il Legnago; “Cancelleremo i prossimi eventi, anche l’amichevole che avevamo programmato a metà agosto, per rispetto nei confronti degli avversari e non mettere in pericolo nessuno. Dalla mattina alla sera ci si impegna, indipendentemente dalle situazioni personali. Con i calciatori che sono nei nostri piani si può anche parlare individualmente per iniziare a costruire il nuovo corso, verso un risultato troppo importante per questa piazza”. Le maglie, invece, quelle saranno presentate al rientro dal Trentino e incrociando le dita, dovrebbe essere scongiurato un rientro anticipato: “Cerchiamo di fare il meglio, sono bellissime e non vediamo l’ora di presentarle alla piazza. Le sveleremo più avanti, spero per i primi di agosto. L’impennata di contagi credo che non ci permetterà di presentarle al pubblico con un assembramento, probabilmente lo faremo solo davanti a pochi giornalisti. Fin quando non sappiamo quante persone potranno venire allo stadio difficile capire cosa fare con i tifosi, abbiamo cancellato i prossimi  eventi e le amichevoli dopo i contagi di Covid”. Sull’apertura degli stadi con il green pass che sarà obbligatorio e la campagna abbonamenti, l’Amministratore Unico del Bari ha detto la sua: “D’accordissimo con lo strumento, è troppo importante tutelarci. Sugli abbonamenti valuteremo, domani ho una videocall con il mio gruppo per capire quali politiche seguire. Nelle prossime settimane aspettatevi novità, dovrà andare di pari passo con le direttive del governo”. Sul tecnico mister Mignani ed il diesse Ciro Polito; “E’ in apprensione per la situazione ma sereno. L’obiettivo è lavorare al massimo senza perdere neanche un giorno. Dobbiamo prepararci ad entrare in guerra, per me la motivazione è al massimo. Polito ha una grande esperienza, ogni giorno mi insegna qualcosa. Sa motivare e controllare ogni singolo giocatore”. Infine, ultima pillola sul settore giovanile, sull’annuncio di mister Valeriano Loseto a la possibilità della costruzione di un centro sportivo: “Il settore giovanile è importantissimo, siamo attenti a scegliere le risorse giuste. Si riparte dal nuovo corso, per quanto riguarda il centro sportivo vedremo, perché usciamo da un periodo difficile. Prima pensiamo a riaprire gli stadi”. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 

 381 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *