Contagi in quaranta classi pugliesi, “l’obiettivo è la didattica in presenza”
24 Settembre 2021
Mister De Luca: “Giocare sui dettagli e per la continuità”
25 Settembre 2021

Mignani: “Un passaggio alla volta, ma ora l’importante è dare continuità”

Quest’oggi in conferenza stampa ha parlato il tecnico del Bari, che è partito dall’analisi della Paganese: “Provano a giocare  a calcio Stanno facendo bene. Partita non semplice, Troppo importante dare continuità di risultati”. Sulla crescita della squadra: “Abbiamo fatto un buon inizio di campionato e dobbiamo dare continuità anche in questo senso”. Dubbi di formazione: “Ancora di pi rispetto alla scorsa settimana. Antenucci lo vedo bene e motivato e ha fatto una settimana di lavoro, lavoro assoluto ed importante”. Simeri e la sua gestione, ma complessivamente visto il turno ravvicinato: “Sappiamo che abbiamo una sfida ravvicinata, ma i ragazzi stanno bene, la squadra sta bene a livello fisico, gestire le forze significa poter cambiare e avere soluzioni diverse. Incalzato il tecnico su Di Gennaro e Simeri: “Le mie scelte le faccio con lo staff, ho un direttore anche dietro e società presente. Non mi preoccupo della gestione del gruppo. LA formazione la scelgo in base alle sensazioni che ho e dall’allenamento e non mi faccio condizionare da nessuno. Poi, la prima partita di campionato avevo la possibilità di fare entrare tre quattro ragazzi della Primavera, ma non l’ho fatto e ho fatto altre scelte. Sono tutte opzioni che ti portano dei pensieri, ma assolutamente positivi. Non esistono gerarchie, ma comprendo il pensiero dei ragazzi, non c’è un posto fisso”. Sulla classifica, ed il ruolo eventuale di pompiere: “Penso alla giornata. . Sui derby sono d’accordo ma preferisco rispondere più avanti”. SU Di Gennaro, Mignani ha concluso: “A Catania era un campo particolare, non gli ho dato tanto spazio, in maniera tutelativa, ma adesso lo vedo pronto”. Pertanto, la direzione della gara sarà affidata a Claudio Petrelli della sezione di Viterbo.  La probabile formazione dei biancorossi con qualche possibile cambio: FrattalI; Ricci, Di Cesare, Terranova, Belli; Mallamo, Di Gennaro, Maita; Botta; Antenucci, Simeri (Cheddira).  Mentre il tecnico della Paganese, subentrato a mister Guidi, ha già vinto due gare ed ai microfoni ufficiali dela Paganese, rispondendo alle domande dei giornalisti, in particolar modo su Mirco Antenucci che due stagioni fa lo punì quando era alla guida del Catanzaro: “Mirco Antenucci è un grande giocatore, ma non è l’unico . Il Bari ha una rosa forte ma andremo a giocarcela a viso aperta”. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 7,014 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *