Regionali, il segretario pugliese del Pd da’ fuoco alla polemica nel centrosinistra
26 Agosto 2014
Torna il bomber Caputo titolare a fianco di De Luca
27 Agosto 2014

Minala “Mi piace attaccare lo spazio e far gol”

Nella mattinata è stato presentato presso la sala stampa del San Nicola, il diciottenne centrocampista Joseph Minala giunto in prestito dalla Lazio, con la formula del riscatto per i biancorossi e contro ricatto prefissato in favore della società biancoceleste detentrice del cartellino.  L’ex laziale già a disposizione di Mangia da un paio di giorni, indosserà la maglia numero 14 e domani sera allo stadio degli ‘Ulivi’ nell’amichevole contro la Fidelis Andria è probabile che giochi uno scampolo di partita, in vista della prima partita ufficiale di campionato contro la Virtus Entella in trasferta a Chiavari. Le prime parole del giocatore sono state subito in risposta sull’ironia circa la sua età: “La mia età? Ho 18anni. Le critiche non mi scalfiscono un centimetro. Ho sempre creduto nel mio lavoro e vado avanti orgogliosamente. Non mi sono mai tirato indietro per parlare di una polemica che per me non esiste. Nel mio Paese (Camerun, ndr) chi mi conosce, tutte le persone con le quali sono cresciuto sanno chi sono e della mia età. Non devo dimostrare nulla a nessuno, anche perché sono da cinque anni in Italia ed ho tutto in regola per vincere quest’altra sfida in una piazza calda ed ambiziosa come quella barese”. Il centrocampista dopo aver puntualizzato la sua età, ha spiegato le sue caratteristiche tecniche ed il suo ruolo che non sarà quello di comprimario o valida alternativa: “Sono un trequartista, ma riesco a giocare in tutti gli altri ruoli del centrocampo. In Italia ho imparato con mister Bollini la tattica ed a saper difendere. Mi piace attaccare gli spazi ed inserirmi, così come fare la fase di interdizione ed ho segnato anche qualche gol. Titolare? Io punto alla serie A, ma devo guadagnarmi la fiducia del mister sul campo e con il lavoro”. Infine su Devis Mangia, suo nuovo allenatore: “Ci ho parlato con il tecnico, e da subito mi ha dato impressione di uno molto preparato, un allenatore che ha dialogo con i giocatori e che non trascura alcun dettaglio perché sono proprio quelli a fare la differenza se vuoi centrare gli obiettivi prefissati”. Al termine della seduta il giocatore si è subito recato all’antistadio per sottoporsi alla seduta di allenamento mattutina con i compagni, per poi riprendere con lavoro di palestra e tattica nel pomeriggio all’interno del San Nicola.

 

Marco Iusco

 

 

 671 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *