Attualità

Morto James Kottak, ex batterista degli Scorpions e Kingdom Come

(Adnkronos) – Il musicista statunitense James Kottak, ex batterista degli Scorpions e di altre hard rock band come i Kingdom Come, è morto all'età di 61 anni a Louisville, nel Kentucky, dove era nato il 26 dicembre 1962. L'annuncio della scomparsa, confermato dalla famiglia, è stato dato sui social dagli Scorpions: "Una notizia molto triste… il nostro caro amico e batterista da 20 anni James Kottak è morto all'età di 61 anni. James era un essere umano meraviglioso, un grande musicista e un amorevole padre di famiglia. Era il nostro 'fratello di un'altra madre' e ci mancherà molto. Rock'n Roll per sempre". Prima di diventare membro degli Scorpions, Kottak era stato batterista dei Montrose, dei Warrant, dei Wild Horses, dei McAuley Schenker Group e dei Buster Brown. Dal 1996 al 2016 è stato membro degli Scorpions, venendo sostituito da Mikkey Dee prima di essere cacciato per numerosi dissidi pur rimanendo amici tra di loro. Kottaki ha anche suonato per Michael Lee Firkins. James Kottak ha avuto per lungo seri problemi di alcolismo, cosa che lo ha portato, nel 2014 a Dubai, ad essere arrestato e incarcerato per aver tenuto un comportamento molesto nei confronti di numerosi passeggeri in transito nell'area aeroportuale. Il batterista fu condannato a un mese di carcere per aver rivolto insulti all'Islam. Dopo aver seguito un programma di disintossicazione, Kottak fece il suo ritorno con gli Scorpions durante un concerto a Rotterdam sempre 2014. Due anni dopo fu licenziato dalla sua band. Sposato con Athena Lee, sorella del rocker Tommy Lee, batterista dei Mötley Crüe, la coppia ha avuto tre figli, Tobi, Miles e Matthew. —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 10 Gennaio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio