Di Venere: “Quest’ospedale non s’ha da chiudere”
11 Gennaio 2013
L’isola dopo l’adulterio
12 Gennaio 2013

Nel polverone del calcio-scommesse tengono banco le voci di mercato

Situazione abbastanza bollente in casa Bari, si rincorrono diverse notizie relative al calcio mercato e non. Si è chiuso infatti in questi giorni un altro capitolo calcio-scommesse, innescando una bomba all’interno del mondo professionistico. Ben 36 persone sono stati inseriti negli indagati dalla Procura del capoluogo pugliese, tra questi anche l’attuale capitano Ciccio Caputo e la bandiera storica Jean Francois Gillet.

Le indagini degli organi di giustizia hanno fatto luce sulle partite Bari-Treviso del 10 maggio 2008 e Salernitana-Bari del maggio 2009. Le due gare in questione sarebbero state vendute dai biancorossi in cambio di una cifra suddivisa tra i vari giocatori.

La cosa è riecheggiata nella tifoseria e nella città delusa dal comportamento dei propri beniamini e idoli assoluti. La situazione peggiore al momento riguarda proprio Caputo trovatosi al centro della vicenda. Il numero 18 biancorosso è uno dei trascinatori dell’attuale rosa e rischia una pesante squalifica. In questo clima si fa sentire la voce di Guido Angelozzi:” Il Bari è la parte lesa di tutta questa storia, se qualcuno ha sbagliato deve pagare, noi stiamo pagando danni incalcolabili relativi a tutta questa questione”. Non hanno voluto rilasciare dichiarazioni in merito il dg Garzelli e la proprietà sempre più lontana dalle vicende del club.

Il Bari potrebbe rischiare di ripartire il prossimo campionato con 1 o 2 punti di penalizzazione, da escludere una sanzione durante questa stagione come è successo al Napoli. Inoltre se Caputo dovesse essere squalificato, sarebbe sempre la società a subirne un colpo, oltre il giocatore, perché la sua quotazione in ottica mercato si abbasserebbe notevolmente.

Il club e i principali coinvolti sono alla finestra aspettando un riscontro da parte della giustizia sportiva.

Intanto è ufficiale l’arrivo dalla Roma dell’attaccante nativo della Costa D’Avorio Junior Tallo, il giocatore classe 1992 rimarrà in prestito fino a fine stagione e si aggregherà alla rosa da subito.

Intorno a Borghese le cose sembrano ferme; il Bari ha trovato un accordo con la squadra piemontese della Pro Vercelli, il difensore però sembra intenzionato a voler restare in Puglia, mostrando un forte attaccamento verso i colori biancorossi.

In ottica Bellomo, il Parma tramite la figura dell’amministratore delegato Pietro Leonardi ha negato qualsiasi tipo di trattativa. Su talento di Bari vecchia sembra che abbia messo gli occhi l’Inter, nella giornata di giovedì infatti c’è stato un primo incontro tra il ds nerazzurri Ausilio e l’agente del giocatore Davide Lippi. La società lombarda ha voluto capire se ci fossero le basi per poter portare avanti l’operazione. Tra le due parti si è parlato anche dell’altro talento del galletto Galano. Sul centrocampista ha messo gli occhi anche il Catania, anche se è probabile che gli etnei pensino ad un suo eventuale acquisto per giugno. La valutazione del cartellino del numero 7 è di 500mila euro, ma non è detto che i siciliani possano avanzare un’offerta in questa sessione invernale.

E’ ufficiale la rescissione da parte di Gonzales Rivaldo con il Bari, la società e il giocatore hanno risolto il contratto che li legava, il ragazzo farà ritorno in Paraguay, sua nazione d’origine.

In entrata sono stati presentati giovedì mattina i due nuovi acquisti Vincenzo Chiochia proveniente dal Taranto e Dimitri Vosnakidis il quale già si allenava con la prima squadra da ottobre, entrambi difensori classe 94. Su di loro è intervenuto durante la conferenza stampa di benvenuto il direttore sportivo Angelozzi:” Ecco due ragazzi interessanti, Chiochia c’era già da giugno, rispetto a Vosnakidis è più acerbo, quest’ultimo ha già militato in Serie B greca. Due ottimi giocatori, su cui la società ha voluto credere. Auguro a loro di essere una coppia difensiva del futuro. Il greco me lo ha segnalato un amico che vive lì e lavorava con la Juventus, il 29 agosto mi chiamò dicendomi che Dimitri aveva firmato la risoluzione del contratto con il suo ex club. Ci ha convinti, ora ha firmato 3 anni e mezzo di contratto. Continueranno comunque a giocare con la primavera”. Il ds catanese è intervenuto anche su Tallo e sulla questione:” E’ pronto per la B, una seconda punta, bravo tecnicamente, dobbiamo ringraziare anche il il Chievo titolare dell’altra metà del cartellino”. Angelozzi ha fatto il punto sull’interesse che stanno suscitando i giovani terribili baresi:” Bellomo, Galano, Fedato e Sabelli sono seguiti da un bel po’ di società, ma bisogna trovare chi voglia investire. Torrente vorrebbe tenerli fino a giugno, vediamo cosa succede fino alla chiusura del mercato. Voglio ringraziare la proprietà per il raggiungimento dell’accordo della punta proveniente dalla Roma, Junior Tallo, un buon segnale, se ci sarà da sacrificare qualcuno lo faremo, per evitare un’altra penalizzazione, l’immagine della società va tutelata”.

Davide Annicchiarico

 634 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *