Ma i padri nicolaiani, vecchie volpi…
4 Ottobre 2022
Martucci: in marcia per chiudere la discarica
4 Ottobre 2022

Nicola Bellomo: “Tu chiamale se vuoi… emozioni”

Un gol ed un assist ed applausi scroscianti, non solo dall’immensa Curva Nord ma di tutto lo stadio per il barese Nicola Bellomo, ritornato a casa a titolo definitivo e tra i protagonisti di un fantastico sabato che resterà per sempre immortalato nella memoria dei presenti all’astronave barese. Persino l’equilibrista Mignani, tecnico e mental coach di un fantastico gruppo che ha conquistato momentaneamente la vetta con Reggina e Brescia, quest’ultimo surclassato, ha detto nel post-gara: “Questa prima vittoria al San Nicola resterà per sempre nella mia memoria ma spero non sia l’ultima così”. Un Bari che non vinceva con lo stesso punteggio dal 12 marzo 2016 contro la Pro Vercelli e c’era in quel Bari, Nicola Bellomo, ma in rete andarono Rosina con Tra i protagonisti insieme a Bellomo anche il solito e garanzia assoluta, Walid Cheddira, il nazionale marocchino ha confermato il suo status di capocannoniere con una doppietta messa a referto e salendo a quota 7, più tre dagli inseguitori, tra cui anche il compagno di reparto ed amico, Mirco Antenucci. Una stagione sin qui per Cheddira da incorniciare, dove ha conquistato la convocazione due gettoni di presenza con la Nazionale, ben dodici reti complessive perché alle sette di campionato si aggiungono quelle in Coppa, ben cinque dove è il miglior marcatore anche nella competizione nazionale, oltre ad aver realizzato la seconda doppietta stagionale dopo quella sempre in Coppa contro il Padova.  Magistrale la prestazione di Antenucci, uno ogni due gare per lui e con la maglia biancorossa ne ha fatti in totale 57 in 114 presenze, numeri ma carisma da vendere e sabato pomeriggio quando è stato sostituito la Curva Nord gli ha dedicato per la prima volta in stagione, un’ovazione gridando il suo nome. Tributo dato anche a capitan Di Cesare, Cheddira e Bellomo e poi complessivo a tutta la squadra. Il Brescia inoltre vittima preferita di Antenucci che ne ha segnati sette, meglio ha fatto all’Avellino con nove centri ma anche per Bellomo che ne ha segnati ben cinque, l’ultimo proprio con la maglia del Bari, risaliva al 16 maggio 2015 contro i lombardi ed in quella formazione giocava Valerio Di Cesare, il quale al termine di quella stagione sarebbe approdato in biancorosso. Bellomo al termine della partita, ha esternato la sua gioia e ieri sul suo profilo fb social ha postato anche una frase “Tu chiamale emozioni se vuoi” citando l’omonimo brano di Battista, “Emozioni”. Ed a proposito di emozioni, Bellomo ha detto la sua e si è raccontato a cuore aperto, anzi a tinte interamente biancorosse: “Le emozioni so assai (ride, n.d.r.). Valgono tanto e che non si possono spiegare. Aspettavo questo momento da tanto. Ero contentissimo di essere tornato a casa, il gol era diventato quasi una ossessione. Ringrazio il mister per la fiducia e il gruppo che si è messo a disposizione dei nuovi. L’ultimo gol a Bari lo feci proprio contro il Brescia, ne ho fatti parecchi a loro. Giocherei sempre contro di loro. Il gol annullato a Aye? L’ho segnalato io il fuorigioco all’assistente”. Simpatico un altro siparietto perché al gol annullato Nicola Bellomo lo ha immediatamente segnalato all’arbitro: “Dopo la sosta l’avevamo preparata molto bene, il mister è stato molto bravo. Adesso uno vede il risultato che dice 6-2, ma non bisogna sempre esaltarsi. Ci saranno momenti difficili. Oggi ci godiamo il risultato. La classifica? L’ho vista prima di venire. Ho detto “Cazz*, siamo primi”. È bello, ma manteniamo i piedi per terra. Andiamo avanti per la nostra strada”. La chicca è stata anche il gol del franco-tedesco Schiedler che in 17 minuti giocati, su assist di Eddie Salcedo, ha messo la sua zampata al debutto con la maglia biancorossa. Adesso, testa al Venezia e guai a montarsi la testa, sognare non è vietato ma bisogna anche provare a prolungarlo, reciterebbe un vecchio adagio. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 

 291 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *