Cultura e Spettacoli

Nikolart 2018: Fabbriche Creative

“Arte e cultura”, un connubio perfetto che ha dato vita ad una interessante e innovativa esposizione  andata in scena in uno dei luoghi più caratteristici del capoluogo barese.Nella splendida cornice di Spazio Murat in Piazza del Ferrarese, infatti, è stata inaugurata la 3^ edizione di Nikolart, la mostra d’arte realizzata dai docenti e dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari, un evento che intende replicare il grande successo delle precedenti edizioni e che rappresenta la vetrina per molti studenti, prossimi grandi artisti del domani.L’esposizione è frutto della collaborazione tra la Fondazione Nikolaos e l’Accademia di Belle Arti di Bari, due grosse realtà locali legate da una grande amicizia, ma anche e soprattutto da una condivisione di intenti e dall’amore per l’arte e la cultura.Patrocinata dalla Regione Puglia, dal Comune di Bari, dalla Camera di Commercio, dall’Università degli Studi di Bari e dal Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, la mostra di quest’anno, è stata curata in modo magistrale dal Prof. Graziano Menolascina, che ha inteso ispirarla al tema “Fabbriche Creative”, dedicandola in particolar modo al “Gigantismo” e alla spettacolarizzazione dell’arte nell’era contemporanea, in cui la classicità delle tecniche artistiche si interseca alla contemporaneità delle idee.Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato Giuseppe Sylos Labini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari, e Roberto Di Marcantonio, Vicepresidente della Fondazione Nikolaos.Il Direttore dell’Accademia delle Belle Arti nel discorso di apertura ha voluto sottolineare l’importanza di eventi come questo che hanno lo scopo di valorizzare il territorio e le risorse umane presenti sul territorio.“Dobbiamo fare in modo che i nostri alunni, alcuni dei quali hanno dimostrato di possedere grandi doti artistiche, non si sentano costretti ad emigrare verso altro contesti e verso altri Paesi, ma devono poter trovare nella loro Terra tutte le risorse necessarie per poter esprimere al meglio le loro potenzialità – ha dichiarato Sylos Labini”.Roberto Di Marcantonio, ha voluto ribadire il grande interesse della Fondazione Nikolaos a manifestazioni di elevato spessore culturale. “Questa è la 3^ edizione di Nikolart che abbiamo allestito in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti. Ogni anno le opere in mostra sono sempre più spettacolari e prestigiose. La Fondazione è sempre ben disposta e lieta di sostenere eventi che fanno crescere e migliorare il territorio e che rappresentano occasioni di promozione dell’arte – ha dichiarato il Vicepresidente della Fondazione Nikolaos”.  Il prof. Graziano Menolascina, curatore della mostra, ha invitato i presenti a visitare i corridoi e le sale appositamente allestite per apprezzare la grandiosità dei “lavori”.Curiosando tra le varie teche, infatti, l’attenzione del visitatore è subito catturata dalle opere d’arte esposte. Grandi dipinti, gioielli, costumi d’epoca, installazioni ambientali e a parete, ma anche cartoni acquerellati e una semplice zappa sporca di terra e circondata da lumache: tutto diventa arte perchè tutto è basato sulla ricerca di forme spettacolari realizzate con materiali tradizionali ma anche innovativi.Ognuna di queste opere è stata elaborata nel corso dell’ultimo anno accademico dagli studenti dei Dipartimenti di Arti Visive e di Progettazione e Arti Applicatedell’Accademia di Bari: Pittura, Tecniche e Tecnologie della Pittura, Scultura, Decorazione, Design del Gioiello, Fotografia, Grafica d’Arte, Scenografia, Costume per lo Spettacolo.La mostra resterà aperta al pubblico gratuitamente fino al 10 giugno 2018, secondo i seguenti orari:

Lun-Ven: dalle 11.00 alle 20.00

Sabato: dalle 11.00 alle 22.30

Domenica: dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00

 

 

Marina Basile


Pubblicato il 2 Giugno 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio