Piazza Giulio Cesare, fontana distrutta e dimenticata da tutti
21 Luglio 2021
Nuova ‘Stazione Executive’: rivista l’area di sosta, aumenta anche il verde
21 Luglio 2021

“Non esiste alcun problema di stoccaggio eccessivo di extravergine”

 

“Non esiste alcun problema di stoccaggio eccessivo di olio extravergine in Puglia, ingiustificato allarme”: un esperto di olio, il cavalier Riccardo Cassetta, amministratore unico del colosso pugliese Olio Levante, famoso nel mondo, Vice Presidente Confindustria Bari Bat e soprattutto vice presidente nazionale di Assitol, smorza le preoccupazioni di Coldiretti che ha parlato di problemi di stoccaggi di olio extravergine, eccessivi nella nostra regione.

Cavalier Cassetta: ha sentito Coldiretti?

“Certamente, ma non condivido, è un allarme che non trovo giustificato. E’ facile giocare sulle percentuali, magari per portare acqua al proprio mulino. I finanziamenti fanno piacere a tutti. Ritengo che allarmare la pubblica opinione sia fuorviante. I problemi sono molto più semplici”.

Prego…

“Due anni fa c’era molto più olio italiano di adesso per la semplice ragione che ne producemmo di più. L’ anno passato, invece, si è ridotta la produzione e aggiungo, la qualità è stata inferiore. Inoltre in Italia abbiamo il controllo elettronico Sian. Tutti i movimenti sono verificati puntigliosamente e da questo punto di vista siamo all’avanguardia, magari ci fosse in tutti i paesi europei e non”.

Ma l’olio straniero è di buona qualità?

“Non lo possiamo demonizzare, serve per sopperire alla carenza di quello italiano, tutto qui. Non fa male specialmente se sulla bottiglia c’è scritto olio di prima scelta. Bisogna finirla con questa psicosi. L’ alternativa naturalmente è il Dop della Terra di Bari”.

Riforma etichette e sanzioni?

“Un pasticcio inutile che non ci porta da nessuna parte. Abbiamo bisogno di maggior comunicazione strutturale, di una cabina di regia adeguata e migliore dell’attuale, una riforma e un potenziamento dei controlli. Quelli attuali sono vetusti e persino burocratizzati”.

Ecco Gennaro Sicolo Presidente Nazionale Italia Olivicola: “Smentisco le preoccupazioni di Coldiretti che trovo infondate, sono esagerazioni. Siamo nella normalità. In quanto all’ olio straniero non è dannoso, anche se per ragioni organolettiche e di tempi di raccolta dell’oliva è da preferire il nostro. Ma ripeto, nessun problema stoccaggio”.

Bruno Volpe

 291 total views,  7 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *