Sport

Panchina a Beppe Iachini, un accordo fino a giugno ’25

SSC Bari, ieri ha iniziato con il suo primo allenamento

E’ stato ufficializzato ieri mattina il tecnico del nuovo corso, il terzo della stagione che si auspica potrà condurre il Bari, prima ad una salvezza tranquilla e poi ad ambire a quei playoff che era l’obiettivo stagionale. Beppe Iachini, giunto ieri quasi alle 11.00 ha condotto insieme al suo staff, il primo allenamento allo stadio San Nicola, anche se fuori nei pressi dell’antistadio c’erano oltre duecento tifosi e sportivi, pronti ad abbracciare il mister. Per questioni di tempistiche e di concentrarsi sul prossimo imminenti impegno di sabato pomeriggio alle 16.15 proprio al San Nicola, la decisione più saggia da parte del tecnico è stata quella di rimanere concentrati sui nuovi dettami e “fare gruppo”. Il club ha ufficializzato così il tecnico di lunga esperienza con ben 680 panchine e quattro promozioni, di cui due vincendo il campionato. Ecco la nota, riportata dal sito ufficiale: “SSC Bari dà il benvenuto a Giuseppe Iachini (07.05.64, Ascoli Piceno) che da oggi assumerà l’incarico di Responsabile Tecnico della Prima Squadra biancorossa. Trovato l’accordo che legherà il tecnico marchigiano al Club del Presidente Luigi De Laurentiis fino a giugno 2025. Dopo una carriera da mediano vissuta prevalentemente in Serie A e B, Iachini inizia la sua esperienza in panchina nel 2002 ricoprendo il ruolo di allenatore a Cesena, quindi a Vicenza e Piacenza prima di essere chiamato al Chievo Verona nella stagione ’07-’08. Con i gialloblù conquisterà la promozione in A facendo registrare un record di 85 punti che gli valgono la Panchina d’Argento come miglior tecnico della stagione cadetta. Si ripete nella stagione ’09-’10 sulla panchina del Brescia che prende in corsa ad ottobre fino a condurlo alla vittoria dei playoff a spese del Torino. A novembre ’11 è la Sampdoria ad affidargli il compito di risollevare le sorti dei neo retrocessi blucerchiati; dopo aver debuttato proprio al San Nicola, si rende protagonista di un’importante rimonta che condurrà i doriani a centrare l’ultimo posto buono per i playoff, poi vinti battendo in finale il Varese (in quel Varese c’era Raffaele Pucino, oggi biancorosso, ndr). Dopo la parentesi in A con il Siena, nella stagione ’13-’14, viene chiamato in B a guidare il Palermo dato l’avvio stentato dei rosanero. Conquisterà la promozione diretta in Massima Serie con ben 5 giornate d’anticipo, chiudendo a quota 86 punti, un record assoluto in cadetteria. Nella sua lunga carriera ha guidato Udinese, Sassuolo e Fiorentina in Serie A e Parma in Serie B. A mister Iachini un caloroso benvenuto in biancorosso”. Il tecnico, stando a quanto raccolto, sarà presentato entro giovedì, probabilmente accanto al diesse Ciro Polito e forse anche il presidente Luigi De Laurentiis, in persona. Un cambiamento necessario, visto l’andamento fallimentare sotto la guida del precedente tecnico ma che ha tranquillizzato anche gli umori della piazza, per la scelta importante compiuta dalla società che ha virato su un tecnico con un’esperienza tale e preferendolo ad altri nomi che erano stati consultati, tra tutti, Fabio Cannavaro, Ivan Javorcic, Moreno Longo e Pierpaolo Bisoli. (Ph. SSC Bari).

M.I.

 


Pubblicato il 7 Febbraio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio