Il colosso Pirelli investe sulla e nella Puglia
20 Maggio 2022
Alberto Colombo: “Spetta a noi incanalare la partita nel migliore dei modi”
21 Maggio 2022

Pane e quotidiano con Erri De Luca (V Parte)

Pochi grammi di poesia al giorno  per stare a contatto con l’universo poetico che vibra intorno a noi

In sostegno a Erri De Luca è stato anche firmato un appello di 65 personalità del cinema europeo, tra cui Wim Wenders, Claudio Amendola, Mathieu Amalric,  e Jacques Audiard; in suo favore si sono impegnati anche il Presidente francese François Hollande, che ha difeso lo scrittore raccogliendo una petizione sottoscritta anche da molti altri appartenenti al mondo dello spettacolo, come Alessandro Gassmann, Fiorella Mannoia, Luca Mercalli e  uomini d’impegno politico come Alex Zanotelli. Il 19 ottobre 2015 è stato assolto perché il fatto non sussiste.Con la nipote Aurora ha portato in teatro uno spettacolo intitolato ‘In viaggio con Aurora’. Ha scritto e prodotto diversi corti, documentari e film. Nel 2015 ha partecipato con una testimonianza personale all’Archivio Vivo del progetto e documentario “Lunàdigas”, ovvero delle donne senza figli, di Nicoletta Nesler e Marilisa Piga.Nel 2019 figura tra i protagonisti del documentario ‘Alè’, in cui racconta la sua esperienza di arrampicatore e “frequentatore di montagne”, come si descrive lui stesso. Vive nella campagna romana, poco distante dal Lago di Bracciano.Nel 2011 ha creato la ‘Fondazione Erri De Luca’, con finalità culturali e sociali, attraverso gli strumenti comunicativi delle diverse discipline artistiche. Tra gli archivi culturali, messi a disposizione dalla fondazione per la consultazione, c’è anche quello del giornale Lotta Continua, che è consultabile tramite web.

 

Due

Quando saremo due saremo veglia e sonno

affonderemo nella stessa polpa

come il dente di latte e il suo secondo,

saremo due come sono le acque, le dolci e le salate,

come i cieli, del giorno e della notte,

due come sono i piedi, gli occhi, i reni,

come i tempi del battito

i colpi del respiro.

Quando saremo due non avremo metà

saremo un due che non si può dividere con niente.

Quando saremo due, nessuno sarà uno,

uno sarà l’uguale di nessuno

e l’unità consisterà nel due.

Quando saremo due

cambierà nome pure l’universo

diventerà diverso.

Rubrica a cura di Maria Pia Latorre ed Ezia Di Monte

 5,078 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *