Cultura e Spettacoli

Pane e quotidiano con Michele Carniel

Prestati alla poesia. Siamo poeti quando la poesia ci chiama ad esserlo

Michele Carniel è nato il 15 gennaio 1978 a San Donà di Piave, dove attual­mente vive. Lavora come progettista na­vale a Marghera (Ve).Ad ottobre 2019 ha pubblicato per ‘Sil­labe di Sale’ editore la sua prima silloge “Tra il Piave e la luna”.Nel 2020, tre sue poesie sono state selezionate per l’antologia di poeti contemporanei “Kairos” (CTL editore).A luglio 2023 ha pubblicato per ‘Terra d’ulivi edizioni’ la silloge “La strategia del respiro”.A settembre 2023 uscirà un’antologia intitolata “He­roides” (Readaction edizioni) che lo vedrà tra gli autori.

 

 

 

Aggrappati ad un’idea di pioggia,

alla pietà trasmessa con la bocca

sulla pelle. Hai capito cosa sono?

(Non respirare se non te la senti).

 

Io sono l’aria frantumata sul vetro

una cicatrice annodata su piuma

la molecola del nulla che sanguina

su una rivolta composta di schiene.

 

(Respira. Non respirare. Respira)

Emerso tra il sudore delle gambe

ti aspetto con gli occhi, ti indico

un modo sano di morire. Intatta.

 

Rubrica a cura di Maria Pia Latorre ed Ezia Di Monte

 


Pubblicato il 30 Settembre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio