La Cgil alza la voce: “Arif, stanno cercando di delegittimarci”
11 Maggio 2019
I megaliti nei canaloni
14 Maggio 2019

Pareggio a reti bianche contro il Picerno e domenica sfida contro l’Avellino

Buona la prima avremmo potuto scrivere se uno dei due gol non fossero stati annullato al bomber aggiunto Valerio DI Cesare che sia nel primo tempo che nella ripresa a pochi spiccioli di minuti dal triplice fischio, si è visto annullare due reti, la seconda regolare da quanto si è visto dalle immagini. Biancorossi che hanno terminato sul punteggio di zero a zero contro il Picerno di mister Giaxomarro che si è ben difeso e quasi mai ha impensierito la difesa biancorossa salvo in un’occasione nel finale del secondo tempo quando Gallon ha costretto alla deviazione in calcio d’angolo da parte del portiere del Bari. Partita svoltasi a centrocampo con i Galletti che hanno avuto il pallino del gioco, e Neglia subentrato soltanto a quindici minuti dalla fine, forse per rifiatare o per semplice scelta tecnica di Cornacchini. Biancorossi che ora sfideranno domenica 19 Maggio al “Partenio” contro l’Avvellino che ha battuto nello spareggio promozione il Lanusei. Nell’undici schierato da Giovanni Cornacchini c’è stato spazio anche per il ritorno del capitano dal primo minuto, Ciccio Brienza che ha dato vivacità e geometrie, anche se alla fine è mancato il guizzo vincente degli attaccanti.

La voce dei protagonisti – Al termine della partita la società ha messo a disposizione, il centrocampista Francesco Bolzoni il quale ha analizzato la gara e parlato di mister Cornacchini: “Siamo stati penalizzati senza dubbio, c’era il rigore su Simeri ed il gol. Di Valerio DI Cesare. Ma a prescindere, sono contento della prestazione odierna peccato per un punto. Ad Avellino andremo li come sempre per vincere e voler proseguire la Poule. Il mister Cornacchini siamo felicissimi della sua conferma, ha stravinto. Speriamo già dalla prossima di non continuare ad essere penalizzati da decisioni arbitrali”.

Marco Iusco

6,839 Visite totali, 22 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *