Parte la campagna di vaccinazione negli ospedali e nelle Rsa
31 Dicembre 2020
“Da verificare se i vaccini anti Covid sono realmente efficaci”
31 Dicembre 2020

Pasquale Bacco: “Il vaccino non serve. Meglio potenziare le cure”

Vaccino sì, vaccino no. La polemica impazza anche sulla sua obbligatorietà.  Il noto medico barese prof. dottor Pasquale Bacco, titolare del colosso Meleam e fondatore de L’ Eretico, con il magistrato Angelo Giorgianni e il prof. Giulio Tarro in un lancio AdnKronos Salute ha dichiarato che il vaccino è “acqua di fogna”. Naturalmente questa dichiarazione, in rete, ha creato un dibattito acceso, tra favorevoli e contrari. Lo abbiamo intervistato.

Dottor Bacco, perchè questa posizione?

“Le preciso che io non sono contro il vaccino in sè, anzi a dirla tutta i vaccini hanno migliorato la qualità di vita dell’umanità. Il problema è questo vaccino”.

Cioè?

“Il Covid è un virus RNA e da che mondo è mondo, lo dice la scienza e non io, i virus RNA sono geneticamente modificabili, cambiano. Anche questa volta è accaduto e allora il vaccino non serve, è inutile. Meglio potenziare  le cure. Del resto, contro HIV, epatite C, legionella che è un batterio, mai si è fatto un vaccino. Per quale motivo  tutta questa frenesia verso il vaccino del Covid? La più grande causa di morte al mondo è la malaria e non hanno fatto un vaccino, si decede con il cancro al fegato, con dolori atroci per cirrosi ed HIV, ma non esiste vaccino. Volete dirmi la ragione di questa corsa?”.

Tuttavia lei ha usato l’espressione “acqua di fogna, forse troppo”…

“Una provocazione. Ma, se mi permette, la userei ancora e forse registrerei”.

L’ Ordine dei Medici ha sanzionato alcuni medici dubbiosi sul vaccino…

“Intanto si tratta di sanzioni blande, poi trovo incredibile che si sanzioni chi parla e esprime liberamente il suo pensiero. La sanzione può essere adottata solo e quado si commettono fatti penalmente illeciti, non per opinioni, discutibili quanto si voglia, ma sempre libere”.

Bruno Volpe

 3,861 total views,  8 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *