Emiliano e Lopalco sempre in tv. “E alla Asl Bari niente controlli agli ingressi”
3 Novembre 2020
“Ultrasettantenni a casa? Idea folle nel merito, in contrasto con la Costituzione”
3 Novembre 2020

Per la nuova Giunta al completo potrebbe essere solo questione di ore

Con l’invio dei verbali della Commissione elettorale presso la Corte d’Appello di Bari al Consiglio regionale della Puglia le operazioni elettorali per il rinnovo dell’Assemblea pugliese e l’elezione del presidente possono ritenersi formalmente concluse. E, quindi, ufficializzati anche i 50 eletti al Consiglio regionale pugliese insieme al riconfermato presidente della Giunta, Michele  Emiliano. Per quest’ultimo, infatti, la proclamazione ufficiale da parte della Corte d’Appello – come è noto – era avvenuta giovedì scorso, mentre per i componenti del nuovo Consiglio regionale la Corte, pur avendo comunicato gli esiti dei conti e dei conteggi effettuati, si era presa ancora qualche giorno di tempo per trasmettere i verbali alla Regione e, soprattutto, per notificare ai singoli candidati eletti il provvedimento di proclamazione. Operazioni, queste ultime, che si sono concluse nella giornata di ieri, lunedì 2 Novembre, per cui nello stesso giorno è stato possibile inoltrare all’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale i verbali e le copie di avvenuta notifica della proclamazione agli eletti. Dai verbali trasmessi dalla Corte d’Appello di Bari  alla regione emerge che per l’XI Legislatura l’Assemblea pugliese sarà così composta: per il “Partito Democratico” gli eletti  sono 15. E cioè Piemontese Raffaele, Campo Paolo, Caracciolo Filippo, Ciliento Debora, Mennea Ruggiero, Paolicelli Francesco, Maurodinoia Anita, Parchitelli Lucia, Amati Fabiano, Bruno Maurizio, Pentassuglia Donato, Di Gregorio Enzo, Mazzarano Michele, Metallo Donato, Capone Loredana. Per la lista civica “Con Emiliano” gli eletti sono 7. Ovvero,Tutolo Antonio, Tupputi Giuseppe, Longo Giuseppe, Lopalco Pier Luigi, Leoci Alessandro Antonio, Lopane Gianfranco, Delli Noci Alessandro, Clemente Sergio. Anche 7 eletti per la civica “Popolari con Emiliano”, che porta nell’Aula barese di via Gentile: Lanotte Francesco, Stea Gianni, Stellato Massimiliano, Vizzino Mauro, Leo Sebastiano, Pendinelli Mario. Fin qui i 29 nomi della maggioranza di centrosinistra che sosteneva il governatore uscente, Emiliano. Mentre per i restanti 21 esponenti di opposizione abbiamo per il partito “Fratelli d’Italia” eletti sei esponenti: De Leonardis Giannicola, Ventola Francesco, Zullo Ignazio, Perrini Renato, Caroli Luigi, Gabellone Antonio. Mentre per  “Forza Italia” e la civica la “Puglia domani”, contrariamente a quanto annunciato a caldo dal ministero degli Interni per la ripartizione dei seggi, gli eletti sono tre anziché quattro per ciascuna di esse. Infatti, secondo la Commissione elettorale della Corte d’Appello il partito di Silvio Berlusconi in Puglia ha eletto Gatta Giandiego, Lacatena Stefano e Mazzotta Paride, mentre la civica “Puglia domani” porta in Consiglio regionale Dell’Erba Paolo Soccorso, Tammacco Saverio e Pagliaro Paolo. Anche il partito di Matteo Salvini, la Lega, ha ottenuto tre seggi nel parlamentino pugliese, ossia Splendido Joseph, Bellomo Davide e De Blasi Gianni, con la possibilità però di prenderne un quarto, poiché il posto di consigliere spettante al miglior candidato presidente non eletto, ossia l’eurodeputato Raffaele Fitto, nel caso molto probabile che quest’ultimo opti per restare nell’Euro Parlamento, essendo incompatibili le due cariche, il seggio andrà alla lista della coalizione di centrodestra con il miglior resto, che secondo i conteggi è la Lega. E quindi il partito di Salvini recupererebbe un altro posto in Consiglio regionale per il candidato leghista Giacomo Conserva. Invece, per l’opposizione che fa capo al “Movimemto 5 Stelle” gli eletto sono cinque: Barone Rosa, Di Bari Grazia, Laricchia Antonella, Galante Marco, Casili  Cristian. Questa è la composizione dell’Assemblea dell’11° Legislatura regionale pugliese per la Corte d’Appello barese, ma – come è noto – a non condividere taluni “numeri” ed “eletti” sono sia alcune sigle politiche che candidati che hanno partecipato alla competizione del 20 e 21 settembre scorso. Infatti, come riferito nel nostro precedente servizio apparso sul numero di questa stessa testa del 31 Ottobre, già sono stati annunciati ricorsi ai giudici amministrativi da parte di coloro che contestano talune interpretazioni della legge elettorale pugliese da parte dei giudici civilisti della Corte, per cui chiederanno giustizia a quelli del Tar (Tribunale amministrativo regionale). Ed a contestare non ci sono solo sigle o candidati delle forze di opposizione, ma anche tra le fila della maggioranza, che sono forse quelli più agguerriti nei confronti del “verdetto” elettorale della Corte d’Appello di Bari. Ad ogni modo la proclamazione ufficiale degli eletti al Consiglio regionale è avvenuta ed ora si attende che il riconfermato governatore, Emiliano, dia i nomi che comporranno il nuovo esecutivo regionale. Di questi tre sono praticamente noti e sono pure già presenti nella giunta uscente, sia pur da qualche settimana per due di essi. Stiamo parlando degli assessori Pentassuglia all’Agricoltura, Lopalco alla Sanità e Welfare e Piemontese al Bilancio. Invece, per conoscere i nomi degli altri sette assessori della nuova giunta regionale, potrebbe essere questione di ore, od al più di qualche giorno ancora. Di certo cinque dei sette nomi ancora da conoscere dovrebbero essere donne, secondo quanto annunciato tempo fa da Emiliano stesso, con la dichiarata intenzione di voler introdurre la parità di genere per la Giunta pugliese, essendo stata introdotta alle ultime elezioni la parità di genere per il voto di preferenza. Il condizionale, però, con Emiliano è d’obbligo, visti taluni suoi numerosi precedenti. Ma vedremo se manterrà fede a tale annuncio, come pure se farà il debutto nell’esecutivo qualche pentastellato oppure no. Infatti, per saperne di più delle scelte di Emiliano in tal senso bisognerà attendere non molto.

 

 

Giuseppe Palella

 444 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *