Dopo quattro anni di legislatura siamo ancora fermi alle buone intenzioni
6 Settembre 2019
La Chiesa Russa di San Nicola, tra storia, architettura, costruzione, iconografia, culto
7 Settembre 2019

Perrotta in rampa di lancio al posto di Sabbione

Biancorossi a lavoro silenti e lontani da distrazioni o possibili aggressioni verbali, come è avvenuto qualche giorno fa nei confronti del tecnico da parte di un tifoso troppo esagitato. Nessuno screzio comunque con la tifoseria, semplicemente la società ha scelto in questo momento che la squadra lavori affinché trovi le migliori soluzioni per battere domenica un Rieti fermo ancora a zero punti, ma che si è rafforzata nell’ultimo giorno di mercato con giocatori di qualità e forza, quali Erico Zampa. Steve Beleck, MirKo Esposito. Un Rieti che gioca quasi a specchio del Bari con un 4-3-1-2 a tratti 4-3-3 e che ha giocatori rapidi. I pugliesi, tuttavia, sono chiamati a riscattare le prime due prestazioni non buone, soprattutto nella seconda giornata dove è arrivata una sconfitta pesante e sono piovute tante critiche. Ma come spiegato dal tecnico quando cambi molti, venti acquisti non basta un mese e mezzo di preparazione, a maggior ragione se hai acquistato giocatori di categorie superiori che dovranno calarsi nella categoria, rispetto alle serie superiori. Sebbene questa serie C forse non ha nulla da invidiare alla qualità che si vede in serie B, restano in Lega Pro ed ogni partita è una battaglia ed oltre al Bari ci sono altre squadre che hanno investito sul mercato e per rafforzarsi, dal Catanzaro, al Catania alla Reggina, quest’ultima prossima avversaria del Bari al San Nicola tra dieci giorni. Cornacchini per indole non ha un particolare credo tattico, ma chiede giocatori flessibili, una difesa a quattro, anche se nello scorso anno in un paio di volte sperimentò la difesa a tre, ma non andò bene, e centrocampisti ed attaccanti che lavorino molto sull’intensità e fraseggio senza disdegnare il tiro dalla distanza e lanci spesso lunghi in profondità. Ogni tecnico ha le sue caratteristiche preferite o meno da far esaltare ai propri uomini, ed in questa stagione anche se il tecnico non è ancora riuscito a convincere, i numeri sono dalla sua parte, perché dopo due partite di campionato, ha tre punti e se avessero avuto maggiore incisività nel primo tempo, forse almeno un altro punticino sarebbe stato strappato.

I dubbi per Cornacchini, restano in difesa dove certamente al posto di Valerio Di Cesare giocherà Perrotta al posto di Sabbione, a causa di un infortunio alla schiena, mentre Berra dovrebbe essere tornato a disposizione del tecnico che probabilmente lo rilancerà dal primo minuto, insieme a Pippo Costa sull’altro out. A centrocampo tanti sono i nomi e non è da escludere che a sorpresa uno tra Awa e Bianco possano avere la loro chance. In mediana conferme anche per Hamlili e Scavone con Schiavone con qualche chance in meno. Mentre in attacco si fa strada l’ipotesi di Antenucci affiancato da D’ursi in ballottaggio quest’ultimo con la folta batteria degli attaccanti biancorossi a disposizione.

Marco Iusco

392 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares