Melchiorre e Gemmato: organizziamoci per scrivere una nuova pagina del governo nazionale
11 novembre 2017
Per la prima volta nella storia della Regione, i medici pugliesi in corteo come i metalmeccanici
11 novembre 2017

Piazzetta Cirillo, un altro punto d’incontro del rione abbandonato a se stesso…

 

A distanza di poco più di due annie mezzo dalla sua inaugurazione, Piazzetta Cirillo continua ad essere più il simbolo del vandalismo di quartiere, piuttosto che “lo spazio ancora più bello” che gli amministratori comunali credevano di aver restituito alla cittadinanza eliminando il parcheggio delle auto. Ne è ancora certa Alessandra Simone, portavoce del Movimento 5 Stelle nel Secondo Municipio, che rammenta bene quando all’inaugurazione il Sindaco Decaro con l’Assessore ai Lavori Pubblici Galasso e il presidente del II Municipio Dammacco spiegavano ai quattro venti la loro soddisfazione, certi di aver creato nel cuore del quartiere San Pasquale uno spazio di aggregazione a servizio dei cittadini, ma in realtà così non è stato. La piazzetta, difatti, attualmente si trova in uno stato di degrado, tra deiezioni canine e vernici spalmate sulle scale della scuola e sulle panchine che nel pomeriggio, poi, funge più da “campo di calcio” che da luogo tranquillo per la lettura di un libro. E non basta. Alcuni pali della segnaletica verticale e un albero sono stati rimossi, i cestini porta rifiuti in pietra sono la metà di quelli installati, anche i paletti che impedivano l’accesso delle auto sulla piazzetta hanno subito danni. Infatti delle catene che fungevano da congiunzione tra gli stessi non vi è più traccia, tant’è che alcune auto parcheggiano tranquillamente sulla piazzetta impedendo talvolta il passaggio, altre auto invece parcheggiano sul marciapiede sinistro di via Cirillo, causando ulteriori danneggiamenti a mattonelle e cordoli, già vistosamente rovinati. E come non bastasse, la scelta infelice del basolato in pietra per realizzare la pavimentazione non fa altro che accentuare l’immagine di degrado della piazzetta. Infatti, essendo di colore bianco, sono evidenti le strisce dei pneumatici delle auto in transito, nonchè le estese macchie causate dai fiori degli alberi. <<Ci chiediamo perchè non si sia pensato ad un materiale diverso per la pavimentazione e alla piantumazione di un’altra essenza arborea. Ad oggi cosa è stato fatto per contrastare tali fenomeni? Le telecamere sono state installate? Funzionano? Sono previsti maggiori controlli diurni e serali da parte della Polizia Municipale?>>, le domande che ripete la consigliera Simone. Che in ogni caso ha già chiesto da tempo al Sindaco, agli Assessori e alle Ripartizioni competenti di provvedere alla pulizia della Piazzetta, al ripristino degli arredi e dell’albero, al monitoraggio del territorio e soprattutto alla programmazione di interventi socio-educativo-ambientali di prevenzione e a contrasto dei fenomeni di devianza e marginalità sociale nonché la prevenzione degli atti di vandalismo e dell’occupazione impropria del suolo pubblico. Tutto ancora senza risposte ma, soprattutto, senza interventi di manutenzione…

 

Antonio De Luigi

265 Visite totali, 3 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *