Manuel Marras: “Sono in una piazza con una grande ambizione”
18 Settembre 2020
Tommaso D’ Orazio: “Ho fame ed umiltà, Bari è la mia piazza ideale”
19 Settembre 2020

Potrebbe essere il giorno di Leonardo Candellone

Lo avevamo annunciato 48 ore dopo la disfatta della finale persa con la Reggiana, che per ripartire sarebbe servita una rivolzione e la società biancorossa dopo attente riflessioni ha voltato pagina, e scelto il diesse del nuovo corso ed un tecnico esperto della categoria. Luigi De Laurentiis, patron del Bari, neanche due giorni fa, intervistato a Skysport ha dichiarato piena fiducia e poteri al ds Romairone, per una nuova suddivisione di compiti e di grande responsabilità nei confronti della piazza barese, che auspica di tornare quanto prima per lo meno in cadetteria. Ma per ritornare ad un gradino dal paradiso, riprendiamo le parole di mister Gaetano Auteri: ‘Bisognerà vincere sul campo, osare e sfidare tutte le avversarie al massimo dell proprie forze, senza paura’. Una paura forse che ha attanagliato quel Bari di Vivarini in trasferta, sopratutto nella finalissima del 22 luglio nonostante il materiale umano fosse di alto livello ed i ragazzi almeno sino alla semifinale avevano lasciato qualche speranza di potercela fare contro un avversario, la Reggiana alla fine non insormontabile o invincibile. Infatti non è una casualità che molte delle cessioni e giocatori in uscita, stanno finendo nella serie B, ma evidentemente è stato sbagliato l’approccio, più di ogni altro aspetto. Uno degli ultimi giocatori ceduti è proprio Andrea Schiavone che ha scritto peraltro una bellissima lettera dia ddio ai suoi ex compagni, e potrebbe aggiungersi anche Filippo Costa da tempo oramai obiettivo della Virtus Entella che sta per chiudere l’operazione. Tuttavia il tempo comunque dei processi è terminato o dalle critiche costruttive è terminato, urge ripartire uniti e forti, ed in questo caso un segno tangibile del calore e dell’affetto lo hanno dato i tifosi sempre presenti all’antistadio, a volte anche più di un centinaio, seppur nel rispetto delle norme che vietano assembramenti e distanziamenti sociali, rispettando i calciatori del Bari ed evitando di farsi sellfie e o richiedere autografi, come quando era possibile e legittimo chiedergli. Il Bari di Auteri si appresta ai prossimi impegni ufficiali, dopo aver presentato giovedì sera gli ultimi acquisti, Daniele Celiento, classe 1994 di ruolo difensore di provenienza dal Catanzaro, esattamente come il suo compagno di squadra, Carlo De Risio, di ruolo centrocampista che peraltro ha già giocato in passato in coppia con Maita. Un Bari come preannunciato dal numero uno della società che potrebbe essere completato già prima del prossimo impegno ufficiale del 23 contro il Trastevere al San Nicola alle ore 17.30 (a porte chiuse), che poi tornerà in campo domenica contro la Virtus Francavilla, ma questa volta in trasferta. Infine sempre in entrata per i Galletti potrebbe esserci un altro colpo in attacco, di cui si parla e scrive da diversi giorni, ovvero Leonardo Candellone, due gol la scorsa stagione ma in Lega Pro, soltanto due stagioni fa, ne aveva segnati ben 14 di reti. Il centravanti alto 186 centimetri, classe 1997, giungerebbe via Napoli con la formula del prestito e si aggiungerebbe alla batteria degli attaccanti.

Ecco il quadro delle trattative e probabile formazione.  

ACQUISTI: Andreoni (svincolato), Minelli (Juventus U23), Marras (svincolato), D’Orazio (svincolato), De Risio (Catanzaro), Celiento (Catanzaro)

CESSIONI: Bolzoni, Nannini (Lecco), Kupisz (Salernitana), Folorunsho (Reggina)

TRATTATIVE: Candellone, Ciurria, Lollo

PROBABILE UNDICI: (3-4-3) Frattali; CELIENTO, Di Cesare, Perrotta; ANDREONI, Maita, DE RISIOD’ORAZIO; Simeri, Antenucci, MARRAS.

Marco Iusco

 

 297 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *