C’è la ressa per i vaccini: “Che aspettiamo a immunizzare gli agenti penitenziari?”
6 Marzo 2021
Da 40 anni una legge ‘fantasma’: e allora…chi difende il difensore civico?
6 Marzo 2021

Presentati gli aggiornamenti del Piano Industriale 2021-2024

Sono stati presentati ‘ i punti cardine dell’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2024 di Banca Popolare di Bari, controllata da Mediocredito Centrale Spa, ai dipendenti dell’Istituto e di Cassa di Risparmio di Orvieto. Il Piano è stato esposto nel corso di un incontro online durante il quale sono intervenuti l’Amministratore Delegato di Mcc, Bernardo Mattarella, il Presidente di Banca Popolare di Bari, Gianni De Gennaro, e l’Amministratore Delegato di Banca Popolare di Bari, Giampiero Bergami.
Il Piano Industriale aggiornato si muove su cinque linee strategiche principali: il riposizionamento strategico nel tessuto economico-sociale di riferimento, una focalizzazione su famiglie e Pmi, il rilancio della controllata Cassa di Risparmio di Orvieto, il ritorno alla redditività e il mantenimento di adeguati livelli di liquidità e di solidità patrimoniale.
Banca Popolare di Bari e Cassa di Risparmio di Orvieto assumeranno il ruolo di facilitatori e aggregatori di interessi sia nella filiera istituzionale di Mcc sia, nei territori di riferimento, per i settori merceologici dell’agrifood e del turismo, anche in funzione del più ampio obiettivo di sostenibilità. Un focus dedicato sarà rivolto al sostegno da fornire alle piccole e medie imprese del territorio, rispetto alle quali le Banche, anche grazie al loro ruolo istituzionale, diventeranno interfacce naturali per comprenderne le esigenze e fungere da cinghia di trasmissione per l’accesso a strumenti agevolati. Saranno adottati anche modelli innovativi e digitali, aprendosi a soluzioni di open banking che consentano di efficientare la macchina operativa e ridurre il cost to serve, non rinnegando la propria vocazione a modelli tradizionali e territoriali, ma evolvendoli ulteriormente. Il fattore abilitante per il percorso disegnato e per raggiungere i target necessari di partecipazione, consapevolezza e responsabilità è una rivoluzione nelle politiche di gestione delle risorse umane, che dovranno essere permeate di concetti quali meritocrazia, formazione e re-skilling, diversity e inclusione, talent management e piani di carriera. Nell’occasione, è stato condiviso con la popolazione aziendale il manifesto di valori comportamentali e fondativi del nuovo corso, che guideranno l’agire di tutto il personale Bpb e Cr Orvieto nei prossimi anni. “Oggi avviamo ufficialmente il percorso di ricostruzione della nostra identità e del rapporto con i nostri clienti, affiancandoli nel progresso delle loro attività. La nostra organizzazione sarà ancora più rapida ed efficiente, attraverso il continuo sviluppo della professionalità delle nostre persone e la generazione di una formidabile cultura del servizio – ha commentato l’amministratore delegato di Banca Popolare di Bari, Giampiero Bergami – Grazie alla nuova governance intendiamo diventare il motore economico e sociale per lo sviluppo attivo del territorio, ponendoci come il partner di riferimento di famiglie e imprese, con l’obiettivo di trasformare il territorio in una realtà che valorizzi a pieno le sue risorse e crei valore nel sociale”.

 

 

 415 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *