Un anno e troppo silenzio: “Chiedo giustizia per mia figlia, morta di calcoli renali”
7 Luglio 2015
Floriano Ludwig, il gentleman del pallone
8 Luglio 2015

Preso il difensore Denis Tonucci, ma i biancorossi non si fermano

Il Bari ha comunicato ieri attraverso il sito ufficiale l’acquisto di Denis Tonucci, difensore classe 1988, al quale gli è stato offerto un contratto triennale. Tonucci è cresciuto nelle giovanili del Cesena, squadra che l’ha lanciato nel calcio professionistico in serie B già nel campionato 2006/2007, quando aveva solamente 19anni; con la maglia cesenate ha disputato due stagioni in cadetteria ed una in LegaPro, per poi tornare nel campionato cadetto con il Piacenza nel 2009/10, realizzando 28 ed una rete. Nel 2010 sino al 2012 ha vestito la casacca del Vicenza, annoverando ben 37 presenze e zero gol in campionato eccetto uno segnato in Coppa Italia. Nel 2012/13 è ritornato a Cesena disputando uno dei suoi migliori campionati condito da tre gol con trenta presenze, mentre nel campionato successivo (2013-2014) si è trasferito in Francia vestendo la maglia dell’Ajaccio guidato da Fabrizio Ravanelli dove ha realizzato venti partite con la delusione della retrocessione a fine stagione. Nella stagione scorsa si è ravvisato un calo di rendimento del giocatore dovuto anche allo scarso utilizzo nei due club in cui ha militato: nella prima parte di stagione ha giocato con i canarini del Modena collezionando solo cinque gettoni di presenza, salvo trasferirsi a Gennaio al Brescia per giocare ancora con scarsa continuità, per l’esattezza collezionando solo sette presenze ed una rete. Insomma, un altro difensore centrale alla corte di Davide Nicola, un ragazzo alto 182 centimetri ma che nelle ultime stagioni non ha accumulato tanti gettoni di presenza, si spera pertanto che possa dare il suo contributo alla causa, anche se ad onor di cronaca è giusto affermare che mancano ancora tanti rinforzi all’appello ed al momento la squadra biancorossa risulta ancora incompleta per poter affrontare una stagione per essere altamente competitivi. Sul fronte attacco, il Bari non si ferma un attimo ed oltre ai soliti nomi-tormentoni: da Daniele Cacia, Mancosu e Granoche, si vocifera intanto da ieri di un interessamento per l’attaccante Mama Babe Thiam, in forza alla Virtus Lanciano nelle ultime stagioni, ma che a fine giugno è stato riscattato dalla Juventus che è propensa a rigirarlo in prestito per fargli maturare un’altra esperienza nella dura serie B. In uscita bisogna far cassa, ma non c’è l’urgenza di svendere il proprio tesoretto, a partire da Sabelli richiesto da mezza serie A, ed anche Cristian Galano che dopo il rallentamento della trattativa con il Pescara che voleva offrire circa 800mila euro ai Galletti (contro i due milioni richiesti) ed un ingaggio inferiore al giocatore, pare secondo indiscrezioni di mercato che la Salernitana di Lotito vorrebbe accontentare Vincenzo Torrente che così ritroverebbe il suo giocatore, sin dai tempi di Gubbio.

Marco Iusco 

 1,400 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *