Cronaca

“Presto un nuovo hub con i finanziamenti del PNRR”

Intervista al nostro giornale della professoressa Lucia Scattarelli, Presidente dell'Its Cuccovillo

”La prospettiva del nuovo anno? La realizzatone del nuovo hub che ci siamo ripromessi di fare con i finanziamenti del PNRR”: lo dice in questa intervista al nostro giornale la professoressa Lucia Scattarelli, Presidente dell’Its Cuccovillo, eccellenza nel campo della formazione e della istruzione. Un esempio di come si formano i giovani e li si avvia al mondo del lavoro.

Professoressa Scattarelli: sotto che auspicio è iniziato il nuovo anno?

“Direi positivo e prospero. La prospettiva è quella di realizzare e siamo in grado di farlo, il max hub permesso dai fondi del Pnrr con circa otto milioni e mezzo. Si tratta di completare i lavori nella parte posteriore della struttura per una superficie di 300 metri quadrati e la edificazione di laboratori, esattamente nove, ed un digital forum. Sono tutte tecnologie avanzate 4: 0 0 5: 0. Vogliamo confermare di essere struttura di avviamento digital transfer 4: 0 a disposizione del territorio”.

I tempi?

“Ci vorranno circa sei mesi proprio per la complessità dei lavori strutturali”.

Quanti alunni avete?

“Siamo in crescita e i numeri di questo anno parlano chiaro. I nuovi iscritti sono stati circa 190 e si assommano a quelli precedenti per un totale di 320. Stiamo anche cercando di aumentare i corsi portandoli a dodici tra Bari, Brindisi zona Asi, Taranto, Foggia e Altamura”.

Che cosa rappresenta l’Its Cuccovillo e in genere gli Its?

” Vi è stata una legge dello Stato istitutiva al riguardo che ha visto giusto. Noi siamo un volano di crescita del territorio e di aiuto per le aziende il cui rapporto è intenso e molto utile. Teniamo corti di qualità improntati sulle esigenze delle imprese, corsi che alla fine danno ottime professionalità. Le aziende proprio per questo credono in noi”.

La proporzione di alunni che alla fine dei corsi trovano lavoro è altissima…

“I dati dicono che il 92 per cento dei frequentanti alla fine trovano impiego, in Puglia addirittura il 94. Un numero elevato”.

Il rapporto con la Confindustria….

“Confindustria crede in noi e ci aiuta, in particolare dobbiamo ringraziare il Presidente Fontana che si spende  attivamente per gli Its. Gli Its sono utili strumenti per la crescita delle aziende. In quanto a noi, teniamo a dire che non servono ai fini del lavoro solo ingegneri, ma abbiamo bisogno di tecnologi. In poche parole sicuramente gli ingegneri hanno un peso, ma vi è bisogno di personale tecnologicamente avanzato e formato e gli ITS possono avere un ruolo molto importante da questo punto di vista sconfiggendo la piaga della disoccupazione”.

BV


Pubblicato il 14 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio