Mercato di via Portoghese: dopo la bonifica, arriva anche l’asfalto nuovo
12 Luglio 2022
La festa del gruppo Ultras dei Bulldog Bari 1991
12 Luglio 2022

Prima partitella in famiglia ma si attendono altri rinforzi

Il Bari torna ad allenarsi con la consueta doppia seduta di allenamento

Il Bari ieri è tornato ad allenarsi con la consueta doppia seduta di allenamento, quella prevista per le 10.00 e quella pomeridiana delle 17.00. Intanto domenica c’è stata una sorta di prima sgambata a ranghi misti, dove hanno assistito molti tifosi biancorossi, curiosi e si sono aggiunti i ragazzi dell’Intesa, scuola calcio ufficiale biancorossa. Nella partitella a ranghi misti, si sono messi in mostra segnando Cheddira con doppietta e Galano con assist di Antenucci, mentre dall’altra parte ha segnato il centrale difensivo Rossetti, che sarà girato presumibilmente in prestito salvo poi, si metta in mostra in questa vetrina di pre-campionato per la prima volta da quando è stato acquistato con la maglia del Bari, pur non avendo mai giocato partite ufficiali. Un Bari che pertanto punterà sulla linea verde, in attesa di sapere chi sarà tra l’altro il nuovo tecnico della Primavera, si paventa un ritorno di mister Giampaolo, il diesse Polito cerca altri tasselli per rinforzare l’organico biancorosso. Vicari, è stato il secondo a parlare in conferenza, dopo il capitano Valerio Di Cesare ed ha esternato tutta la sua soddisfazione per essere giunto a Bari in una trattativa non semplicissima perché c’erano anche altri club. Domenica, invece ha detto la sua anche Raffaele Maiello, perno del centrocampo, a padrino della Cresima del figlio di Camillo Ciano del Frosinone, accostato al Bari da settimane, ma il giocatore non si è sbilanciato annuendo al fatto però che ha consigliato e caldeggiato vivamente la piazza barese. Intanto, mercoledì il Bari scenderà in campo per la sua prima stagionale, seppure amichevole contro il Roccavivara, città natia di Mirco Antenucci e a quanto pare, presieduta dal padre del numero sette biancorosso. I biancorossi poi torneranno in campo domenica in un test leggermente più probante, contro l’Asd Sepoltore (formazione che milita in Eccellenza abruzzese) ed il 23 a chiusura del ritiro a Frosinone, stadio “Benito Stirpe” in un test dall’alto grado di coefficienza. Soltanto dopo salvo dovesse essere messo un test contro una formazione giovanile, il 31 la Ssc Bari scenderà in campo per la prima gara ufficiale, questa volta di Coppa Italia, contro il Padova, da capire ancora la sede o ‘Arechi’ di Salerno o a campi invertiti all’Euganeo di Padova. Se dovessero andare avanti troverebbero l’Hellas Verona il 7 agosto, gara che sarà trasmessa anche in chiaro su Mediaset, ma che se non sussisteranno divieti per la trasferta facile immaginare che i tifosi biancorossi per assaporare aria di “A” si recheranno massicci. Con il Napoli, altra società della Filmauro, sarà possibile incontrarsi solo in una ipotetica finale che si disputerebbe all’Olimpico di Roma. Il Bari targato Bruno Bolchi si fermò alla semifinale contro l’Hellas Verona, club che potrebbe essere già sfidato al 7 di agosto, ed ecco allora sul piatto la possibilità di riscattarsi e sognare di andare avanti una competizione che consentirebbe di far rodare i giocatori ed entrate alla società per gli eventuali passaggi del turno. Sul fronte calciomercato, non ci sono nuovi nomi, tranne che per Cangiano che potrebbe essere un obiettivo possibile con la volontà del giocatore di vestire la maglia biancorossa, per grandi colpi ad effetto, questi ultimi preannunciati dal presidente Luigi De Laurentiis, bisognerà ancora aspettare. (Ph. Ssc Bari).

M.I.

 337 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *