Attualità

Protesta contro i jet privati, anche Taylor Swift nel mirino degli attivisti – Video

(Adnkronos) – Due attiviste di Just Stop Oil sono state arrestate dopo aver imbrattato con vernice arancione alcuni aerei nell'aeroporto di Stansted, in Gran Bretagna, dove si ritiene sia atterrato anche il jet privato di Taylor Swift. Lo riporta l'emittente Sky News precisando che non è chiaro se il jet della cantante sia stato imbrattato. La protesta, hanno spiegato gli ambientalisti, è finalizzata a chiedere un ''accordo di emergenza'' per mettere fine all'uso di combustibili fossili entro il 2030.  Nel comunicato diffuso dall'aeroporto di Stansted si legge che la polizia dell'Essex ha arrestato due manifestanti di 22 e 28 anni con l'accusa di aver inflitto danni, di interferenza con l'uso o il funzionamento delle infrastrutture nazionali. Inoltre sono state "sospese, per precauzione, le operazioni sulla pista per un breve periodo". In ogni caso "nessun volo è stato interrotto e l'aeroporto e i voli funzionano normalmente". Il sovrintendente capo Simon Anslow ha detto che la presenza della polizia sarà "intensificata" all'aeroporto quest'estate e ha aggiunto che le forze "non sono anti-protesta", ma "agiranno sempre laddove si verificano atti criminali". Nel video condiviso sui social media da Just Stop Oil si vedono le due manifestanti, Jennifer Kowalski e Cole Macdonald, che entrano sulla pista facendo un buco nella recinzione e lanciano vernice arancione sugli aerei. In una nota Just Stop Oil ha dichiarato che "intorno alle 5 del mattino Jennifer Kowalski e Cole Macdonald sono entrati nell'aerodromo privato dell'aeroporto di Stansted dove è attualmente di stanza l'aereo di Swift. Le due hanno dipinto due jet privati utilizzando estintori riempiti di vernice arancione''. Ieri Just Stop Oil ha spruzzato vernice arancione sulle pietre di Stonehenge. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 20 Giugno 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio