A Palese anche uno spartitraffico diventa di competenza politica
13 Ottobre 2021
Mirco Antenucci non può essere un problema, ma solo un valore aggiunto
14 Ottobre 2021

“Pubblicizzata bene, ma le problematiche dovute alla connessione hanno comportato un danno”

La Fiera del Levante di quest’anno assente per la prima volta nella sua storia, ma le altre Fiere hanno continuato ad esserci, in modo itinerante e nei vari periodi. Una di queste molto significativa e di spessore per gli addetti ai lavori è quella del SAIE, riguardante l’edilizia, che principalmente si svolge a Bologna, ma anche in altre grandi città del nord Italia. Quest’anno dal 7 a 9 ottobre si è svolta a Bari la Fiera del Saie ed in molti imprenditori da tutta Italia vi hanno partecipato, qualcuno tenendo negli spazi appositi messi a disposizioni, realizzando conferenze e spiegazioni, rispettando le normative anti-Covid vigenti. Noi, abbiamo intervistato un imprenditore brindisino, a capo di un ‘azienda ‘Ristrutturando.net’ del web che ha a che  fare principalmente con il mondo del web,offrendo servizi dall’edilizia pubblica: potendo annoverare sulla banca dati di Appalti Pubblici, di Forniture di Beni e Servizi e di Progettazioni e Consulenza, banditi su tutto il territorio italiano, oltre al servizio avvalimento, all’offerta tecnica annessa di prese visione e simulatore di gara avanzato; dalla’altra parte, Ristrutturando è presente anche nell’edilizia privata, con intermediazione edile e creazione di collegamento  tra domanda (impresa) ed (offerta) clienti; tramite la realizzazione di vetrina pubblicitaria per le imprese contenenti informazioni ed attività svolte con aggiunta specifiche di foto, video, link e geolocalizzazione attraverso i principali motori di ricerca; ed infine, l’altra chicca è lo shop online con un vasto catalogo di oltre 30mila prodotti per attrezzatura edile, materiale edile ed abbigliamento e lavoro. Il sito di riferimento è www.ristrutturando.net. Immaginate per un’azienda sviluppata attraverso un e-commerce, nei tre giorni fieristici avere la linea internet fuori uso, nonostante fosse stata pagata e compresa negli accordi stipulata con gli organizzatori. La nostra redazione ha posto qualche domanda sull’andamento dei tre giorni all’imprenditore brindisino,

Il bilancio della tre giorni

“Per essere la mia prima Fiera lo reputo un bilancio positivo, alla luce dei contratti stipulati e dei contatti fatti, ma sicuramente condizionato dagli eventi e situazioni non dipese da noi che ne hanno limitato o determinato un ulteriore successo. Personalmente ho riscontrato qualche difficoltà prevedibile nell’allestimento essendo la mia prima fiera. Facendo il punto, invece, sull’affluenza: nel primo giorno è stata bassissima e prevalentemente studenti, molto alta al secondo giorno, media al terzo perché fortemente condizionata dalla pioggia battente e dagli allagamenti esterni che hanno impedito l’afflusso di più visitatori”.

Qual è la provenienza di chi ha chiesto informazione o stipulato contratti?   

“Complessivamente si è avvicinata molta gente proveniente dalla Sicilia, nello specifico da Enna o da Palermo. Ma anche dalla Basilicata, da Lavello e Potenza, e poi anche addetti ai lavori dal nord; la presenza di barese anche mi reputo soddisfatto per aver stipulato un paio di contratti con dei miei conterranei, venuti appositamente per avere in primis ulteriori info sui nostri servizi”.

Rimpianti? Cosa ha funzionato e cosa invece ne ha rallentato la migliore realizzazione?

“A livello mediatico penso sia stata sponsorizzata e pubblicizzata a dovere, anche io personalmente ho investito nella pubblicità, cosa invece non ha funzionato sono alcuni servizi che dovevano essere garantiti. Mi riferisco alla linea internet, annessa nel contratto fatto, ci è arrivata a metà del secondo giorno dopo mezzogiorno inoltrato, e per un’azienda del web immaginate la difficoltà e dover sopperire con altre linee, non idonee al servizio che offriamo ai nostri clienti.  Sto valutando se inoltrare una lettera di lamentela e spiegazioni tramite PEC, perché sicuramente ci ha rappresentato un impedimento e danneggiato”.

Il clima con i colleghi instaurato in Fiera e se parteciperai ad altre fiere in agenda

“Si è instaurato un clima di rispetto e cordialità con i colleghi presenti, ognuno ha fatto il proprio con rispetto del lavoro altrui. Il mese prossimo c’è un’altra importante Fiera Edilizia in quel di Torino ‘Restructura’ dal 18 al 20 novembre, sto valutando concretamente, forte di quest’esperienza ed anche consapevole di mercato più aggressivo ed allo stesso tempo, un bel banco di confronto”.  (Ph. Tess Lapedota)

M.I.   

 

 346 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *