Mignani: “A Cagliari contro la più forte e per metterla in difficoltà”
17 Settembre 2022
E’ sciopero delle bollette, pagando solo un acconto delle fatture
17 Settembre 2022

“Puglia 0 Barriere, il Villaggio dell’Unicità” a Pane e Pomodoro

È stata presentata a Palazzo di Città, “P0B – Puglia 0 Barriere”, la manifestazione promossa dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola e dalla cooperativa Zerobarriere per sensibilizzare i cittadini sul tema dell’inclusione e sul valore delle differenze.

Alla presentazione sono intervenuti Rosa Franco e Alessandro Cobianchi, rispettivamente presidente e direttore del CSV San Nicola, la stilista Carmela Palermo in rappresentanza di Zerobarriere e la responsabile marketing del gruppo SOA Maresa Conte, alla presenza degli assessori comunali allo Sport, al Welfare e alle Politiche.

L’evento, alla sua prima edizione, si terrà oggi e domani 18 settembre con una serie di appuntamenti nel Villaggio dell’Unicità, che aprirà i battenti sabato alle ore 10.30, sulla spiaggia di Pane e Pomodoro: al suo interno gli stand delle associazioni sportive coinvolte nelle attività paralimpiche e di volontariato del territorio, delle aziende impegnate nel mondo sanitario e nei servizi dedicati al settore della disabilità, punti di animazione ed eventi culturali. Saranno organizzate inoltre attività di sensibilizzazione rivolte prevalentemente alle scuole e dei talk con gli atleti paralimpici.

Durante la due giorni, saranno presentati i progetti “Rampe del Sorriso” realizzati da SOA, “Cantieri Sociali” di ANCE Giovani Puglia e sarà avviata la raccolta fondi per acquistare delle hug bike per la Scuola di ciclismo Franco Ballerini. Domenica 18 settembre, invece, sempre a Pane e Pomodoro si terrà la quarta edizione della manifestazione sportiva “Bari Zerobarriere”, organizzata dalla cooperativa Zerobarriere in collaborazione con la A.s.d. Otrè Triathlon Team e il Comitato Puglia della Federazione Italiana di Triathlon. Per la prima volta in Italia, sotto l’egida della federazione mondiale World Triathlon e con il patrocinio della F.I.Tri. e del C.I.P., si svolgerà la Europe Triathlon Para Cup: alle ore 8.45 52 atleti provenienti da tutto il mondo competeranno per la conquista di punti utili alle qualificazioni alle Paraolimpiadi di Parigi 2024. Alle ore 12, invece, spazio alla finale del circuito italiano di paratriathlon, con la partecipazione di circa 40 atleti da ogni regione.

“Si tratta di un appuntamento importante per quanto riguarda lo sport della nostra città e non solo – ha esordito l’assessore allo Sport – visto che tantissime altre città italiane parteciperanno alla giornata indetta dalla fondazione SportCity. Domenica sarà promossa la pratica sportiva e, con essa, saranno evidenziati tutti i benefici che ne derivano. Pertanto il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola, la cooperativa Zerobarriere e l’assessorato allo Sport porteranno il tema fondamentale dello sport inclusivo e accessibile a tutti all’interno di questa manifestazione emozionante”.

“Anche quest’anno, in chiave diversa, portiamo a Bari questa iniziativa di cui siamo particolarmente orgogliosi non solo per il suo valore sportivo ma soprattutto per la sua connotazione educativa e culturale – ha affermato l’assessora alle Politiche educative e giovanili -. Per questo abbiamo invitato tutte le scuole della nostra città a partecipare, e alcune di loro avranno la possibilità di prendere parte alle attività sportive e conoscere gli atleti del Paratriathlon, osservando da vicino la loro forza e il loro impegno. Educare i cittadini allo sport e alle sue modalità di inclusione è un nostro obiettivo da anni”.

“Siamo felici di supportare il Villaggio dell’Unicità – ha proseguito l’assessora al Welfare – sia per il significato intrinseco alla manifestazione di creare un luogo in cui tutti sono unici nelle loro differenze, sia per la qualità della proposta del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola e di Zerobarriere, che per noi rappresentano un partner importantissimo. Con loro ci confrontiamo quotidianamente sui temi dell’inclusione sociale e sul superamento delle barriere architettoniche e nei prossimi anni continueremo a lavorare per migliorare la città in termini di accessibilità e servizi, ma specialmente per promuovere una cultura che superi le diversità, che non esistono se non nella testa di chi vive di pregiudizi”.

“Siamo entusiasti di intraprendere questa nuova avventura con Zerobarriere – ha concluso Rosa Franco – perché siamo convinti che attraverso lo sport si possa promuovere il superamento di ogni tipo di barriera, architettonica o mentale. Favorire la conoscenza e la collaborazione tra associazioni e persone che si battono per un fine comune è nostro obiettivo fondamentale, per questo riteniamo l’organizzazione di P0B estremamente importante”.

“Per vivere la vita – ha commentato il presidente della cooperativa Zerobarriere Marco Livrea, che non è potuto intervenire alla conferenza stampa – il mondo o la parte di mondo che si vuole conoscere deve essere inclusivo. Per poterlo raggiungere, la strada deve essere senza barriere. Con P0B vogliamo dimostrarlo”.

 

Nel Villaggio dell’Unicità gli studenti potranno accedere alle dimostrazioni di “calcio integrato” a cura dell’associazione “Vinci con Noi”, di ciclismo a cura della Scuola di ciclismo Franco Ballerini, di sport vari grazie ai volontari dell’ASD Oltresport Trani e di basket in carrozzina assieme all’associazione Age Trani e all’ASD Fortitudo. Sarà inoltre allestito il percorso “Oltre i limiti” in cui i ragazzi, con gli occhi bendati, dovranno utilizzare gli altri sensi e aiuti di altro genere per superare alcuni ostacoli.

Presente anche l’artista Anna Leo che intratterrà gli ospiti con dimostrazioni di String Art, l’arte decorativa nata per insegnare la matematica ai bambini e diventata poi un mezzo d’espressione grafica che dà vita a immagini attraverso la realizzazione di “curve senza curve”.

Saranno anche organizzati i “Giochi in Gamba” che vedranno i ragazzi normodotati utilizzare una carrozzina per annullare le differenze rispetto a chi convive con la disabilità.

Chiuderà la giornata inaugurale la Zero fashion night, una sfilata di moda con protagoniste donne con turbanti realizzate dalla stilista Carmela Palermo in collaborazione con l’associazione culturale Uì Together. Per l’occasione sarà presentata anche la nuova linea di abbigliamento “0SBATTI”, ideata dalla stilista, con l’ausilio di Zerobarriere, per facilitare la vestizione delle persone con limitata mobilità.

 249 total views,  6 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *