Mercatino delle pulci a Carbonara: riapre dopo l’estate?
25 Giugno 2022
Il mostro di Calidone
28 Giugno 2022

Puscas o Moncini ma anche entrambi, mentre in difesa si punta su Vicari

Ore frenetiche in casa Bari perché si lavora a due obiettivi, uno il rumeno Puscas che sarebbe un ritorno, e l’altro Gabriele Moncini. Non è escluso che nella tarda giornata di ieri ed oggi, si possa essere raggiunto un accordo, nonostante la concorrenza agguerrita del Frosinone. Il club sannita chiede 1,5 milioni di euro senza contropartite tecniche, un prezzo però che è destinato a scendere anche in caso di prestito con obbligo di riscatto il Bari vuole spendere molto meno. Un accordo è fattibile anche se Ciro Polito dovrà guardarsi dall’altrettanto esperto direttore Guido Angelozzi, il quale però sta lavorando su una contropartita e conguaglio per abbattere i costi. Ma l’altra pista che resta accesa è quella che porta al ritorno di George Puscas, il quale nel frattempo è cresciuto, conquistato una promozione dalla B alla A con il Benevento, successivamente è tornato in B realizzando ben 18 reti, tra Novara e Palermo nel giro di una stagione e mezzo, salvo poi passare nella serie B inglese al Reading. Ma il richiamo dell’Italia è stato forte, ed è tornato al Pisa disputando una stagione ad alti livelli segnando sette reti in quindici presenze. Sia il Pisa che il Genoa sono sulle tracce del ragazzo ma che conosce bene anche la piazza barese dove segnò quattro reti, giovanissimo, e tornerebbe volentieri. Invece, per Elia Caprile, manca solo l’ufficialità che giungerà sicuramente dal primo luglio, il ragazzo andrà a giocarsi un posto da titolare insieme a Frattali, mentre Polverino è in uscita, il giocatore andrà via a titolo definitivo verso Gubbio o un’altra piazza che lo farebbe giocare titolare. Tuttavia, tornando al discorso punte, l’arrivo Puscas se non dovesse comportare un dispendio economico importante, non esclude l’acquisto di Moncini, che insieme a Mirco Antenucci, comporrebbero un tridente offensivo e soluzioni davvero importanti per il tecnico Michele Mignani che pur adoperando il 4-3-1-2 potrebbe in quel caso valutare anche alternative per metterli insieme. Per Mehdi Dorval, giovane terzino 21enne dell’Audace Cerignola, manca soltanto l’ufficialità e sarà annunciato il primo luglio insieme a Marco Bosisio, ex difensore della Primavera del Milan, svincolatosi. Conferme anche per Cheddira, acquistato alla cifra che aveva in testa il direttore, intorno ai 450mila, ma poi anche in questo caso si attende ufficialità, un discorso di stallo invece si è creato per riportare Mallamo, dove l’Atalanta sta ponendo nuovi paletti, ma a mali estremi il giocatore rientrerà a Bari con la formula del rinnovo del prestito anche se l’obiettivo iniziale era di riscattarlo a titolo definitivo. Per la mediana, qualche passo indietro per Folorunsho, giocatore di proprietà del Napoli, ricercato anche da club in A, mentre si può chiudere per il difensore centrale in uscita dalla Spal, Francesco Vicari che insieme a Terranova, andrebbe a comporre una vera linea Maginot, senza dimenticare DI Cesare e Gigliotti e la new entry Bosisio che si contenderanno tutti i due posti del quartetto difensivo.

M.I.

 251 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *