A Egnazia l’arte edile
13 Aprile 2019
Firmato il preliminare per reindustrializzare l’ex Om
13 Aprile 2019

Quei Comuni a metà strada

L’etimologia dei toponimi è affascinante. Dietro un nome ci possono essere anche tremila anni di storia. Altre volte alcuni elementi del toponimo rimandano alla traccia ‘amministrativa’ impressa dagli eventi : si pensi alle conseguenze del passaggio di un Comune attraverso ducati, contee, marche, Stati, Regni…. Tale fenomeno ha interessato anche la Puglia. Ciò emerge studiando il complesso passato dell’Irpinia. E’ questa una sub-regione, o distretto storico-geografico, come altri preferiscono chiamarla, che si raccoglie intorno al territorio di Avellino : l’area corrisponde grosso modo a quella dell’antico Sannio (vedi immagine). Per effetto delle vicende amministrative che hanno interessato quest’area del nostro entroterra meridionale alcuni comuni sono passati  da una provincia  all’altra. Ciò appare evidente in alcuni toponimi. Per esempio, sino all’ultimo dopoguerra il comune di San Giuliano di Puglia rientrava nella provincia di Foggia. Poi, con la costituzione della regione Abruzzi e Molise, San Giuliano fu inglobato nella provincia di Campobasso (nella quale rimase anche col distacco fra Abruzzi e Molise avvenuto nel 1963). – Veniamo ora ad Ariano Irpino, nell’avellinese, che sino al 1930, si chiamava Ariano di Puglia, toponimo reso ufficiale nel 1868, ma che risultava già in uso nei secoli precedenti, verosimilmente fin dai tempi del ducato di Puglia e Calabria, istituito nell’XI secolo. – Stessa cosa per Savignano, un altro comune dell’avellinese. Appartenente alla provincia di Capitanata sotto il Regno delle due Sicilie, dopo  il 1861 questo Comune venne aggregato alla provincia di Avellino, mantenendo tale nome fino al 1862, quando, tenuto conto dei precedente amministrativo pugliese, acquisì la specificazione ‘di Puglia’ per differenziarlo da quattro omonimi comuni del nord Italia : Savignano sul Panaro, sul Rubicone, di Pomarolo e di Prato. – Caso analogo quello di Anzano di Puglia : quest’altro comune fino al 1811 faceva parte della provincia di Foggia con la dizione ‘Anzano’ ; nel 1861, ritrovandosi questa volta in quella di Avellino, dovette acquisire nuova denominazione : Anzano degli Irpini ; nel 1929, infine, tornò nuovamente a Foggia e divenne Anzano di Puglia. – Altri quattro comuni della provincia di Foggia presentano il toponimo completato da ‘di Puglia’ : Sant’Agata, Casalvecchio, Monteleone e Orsara. Ma qui le vicende amministrative non c’entrano, essendo la ‘specifica’ dettata dalla necessità, come prima detto per Savignano, di non confondere questi comuni con i tanti omonimi sparsi per l’Italia (una ventina). E così è anche per Volturara Appula, un micro centro del Subappennino Dauno abitato da  appena quattrocento persone : in provincia di Avellino esiste Volturara Irpina.

 

Italo Interesse

 

487 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *