La tradizione natalizia rivive in centro a Bari
7 Dicembre 2012
La Spezia-Bari: la continuità è la chiave per continuare a stupire
8 Dicembre 2012

Raccomandazioni anche per l’asfalto stradale a Palese e Santo Spirito

 A Palese e Santo Spirito anche per ottenere una semplice asfaltatura di strada da parte del Comune di Bari bisogna essere fortunati. Oppure bisogna avere qualche giusta conoscenza   con chi, a livello locale, è accreditato nelle stanze baresi di Palazzo di Città e, quindi, può perorare la causa, facendo passare un diritto sacrosanto dei cittadini, qual è quello di avere strade in condizioni decenti, come se fosse una concessione a titolo di favore. E non ha importanza se la via è pubblica o privata, perché anche se si trattasse di una stradina non pubblica, il rifacimento del manto d’asfalto potrebbe comunque essere fatto a carico del Comune, purché a richiedere l’intervento sia qualcuno che è nelle grazie del Primo cittadino di Bari, o di qualche suo assessore.E questa è la convinzione di molti palesini e santospiritesi che, nonostante le ripetute segnalazioni effettuate per delle strade che necessitano di manutenzione, sono tuttora costretti a percorrerle nello stato di trascuratezza in cui versano da anni, facendo ben attenzione ad evitare buche e dissesti vari, che nei giorni di pioggia diventano delle pericolose pozzanghere, mentre nei giorni non piovosi sono dei veri e propri percorsi di guerra. Convinzione che di recente si è ancor più rafforzata in questi cittadini alla luce di alcuni rifacimenti dell’asfalto soltanto per determinate vie, e non per altre viciniori che pur versano in condizioni ben peggiori di quelle prese in considerazione. Come si ricorderà, qualche settimana fa abbiamo già dato notizia di uno di questi casi, ovvero quello di via Francesco Macina, traversa di corso Vittorio Emanuele II a Palese, che è stata completamente riassaltata, mentre tutte le altre parallele a questa sono state del tutto ignorate. Guada caso quella asfaltata è proprio quella in cui abita il consigliere comunale di maggioranza Antonio Bisceglie (Pd). Però, rilevano alcuni cittadini, non è solo questo il “privilegio” riservato ai residenti di via Macina, poiché questa strada pur avendo una carreggiata alquanto insufficiente (ndr – poco più di due metri di larghezza) è l’unica nella zona ad essere ancora mantenuta a doppio senso di marcia e senza alcun divieto di sosta. Ma a Palese, rilevano pure gli stessi cittadini, non è soltanto la via dove risiede il consigliere Bisceglie a godere di una particolare attenzione da parte dell’Amministrazione barese. Infatti, anche qualche altro esponente politico locale è altrettanto attento nella cura della strada dove è ubicata l’abitazione sua o di qualche parente stretto. E’ il caso dell’altro consigliere comunale di maggioranza, Massimo Maiorano (Pd), che – secondo alcuni – è riuscito a fare ancora meglio del collega Bisceglie, in quanto è riuscito a veder asfaltata la stradina in cui risiede la madre, vico I Duca D’Aosta che, a quanto pare, sarebbe addirittura un vico privato e, quindi, fuori dal giro delle manutenzioni comunali. Casi questi che hanno dato adito a parecchi commenti ironici da parte di molti cittadini della Prima circoscrizione, soprattutto se si considera che da oltre vent’anni le due ex frazioni aspettano invano di veder risolto il problema delle strade rurali della zona, che contrariamente a quelle dei Comuni limitrofi, vedi Bitonto, Giovinazzo e Modugno, non sono mai state oggetto di asfaltature ed in molti casi neppure di semplice manutenzione. “Evidentemente – commentano con un pizzico di sarcasmo i soliti cittadini attenti alle vicende locali –  i due esponenti del Pd che nell’aula Dalfino avrebbero dovuto tutelare gli interessi della comunità di Palese e Santo Spirito, poiché non sono stati in grado di far valere il loro peso politico su vicende come Piazza Mercato, l’Autonomia comunale e l’eliminazione dei binari, ma neppure per la semplice asfaltatura delle strade rurali, allora si accontentano di gareggiare tra loro per risolversi almeno il problema dell’asfalto nuovo davanti al portone di casa”. Infatti,  una rappresentanza politica peggiore, a Palese, in molti non l’hanno mai vista.           

Giuseppe Palella

 621 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *