Salute

Radiologia, 2 nuove soluzioni per ictus e interventi neurovascolari complessi

(Adnkronos) – In occasione del Congresso europeo di radiologia (Ecr) 2024 in corso a Vienna, sono state presentate le ultime evoluzioni dei sistemi Azurion e Zenition di Royal Philips, progettati per fornire al personale sanitario standard di cura di alta qualità in interventi complessi, garantendo così la massima flessibilità ed efficienza, migliorando la diagnosi e il trattamento delle patologie neurovascolari come l'ictus. L'azienda, leader globale nell'Health Technology, rafforza il proprio posizionamento nel segmento dell'Image Guided Therapy (Igt). "Oggi le équipe mediche hanno bisogno di strumenti efficienti per ottimizzare il flusso di lavoro ed efficaci nella cura del paziente. I nuovi sistemi Azurion e Zenition 90 Motorized nascono proprio dalla relazione costante che Philips ha con i professionisti sanitari e rappresentano l'ultima evoluzione di tecnologie pensate per migliorare la qualità della vita dei pazienti e per supportare i clinici nel loro lavoro quotidiano – afferma Alessandro Albonico, Business Manager Image Guided Therapy (Igt) Italy, Israel, Greece di Philips – La nuova piattaforma Azurion può fare la differenza in un ampio range di procedure interventistiche grazie a una geometria innovativa e una connettività avanzata offrendo ai medici interventisti pieno controllo e flussi operativi eccellenti. Zenition 90 potenzia e completa la nostra gamma di archi a C mobili: una soluzione motorizzata con funzionalità automatizzate per procedure chirurgiche complesse". Il nuovo sistema neuro biplano Azurion – spiega una nota – è progettato per semplificare le procedure neurovascolari, in particolare per il trattamento dell'ictus, dove ogni minuto può fare la differenza per preservare la qualità della vita del paziente. Altamente flessibile, è progettato per semplificare i flussi di lavoro in cui è necessaria una combinazione di imaging 2 e 3D per una diagnosi sicura e un trattamento di precisione. In questo modo i clinici possono prendere decisioni più velocemente e ottenere risultati migliori nella cura del paziente. Utilizzato insieme ai software e ai servizi Philips Neuro Suite più recenti, fornisce ai neuro interventisti una soluzione completamente integrata che combina l'imaging a basso dosaggio ClarityIQ con una gamma di strumenti neuro dedicati e servizi a valore aggiunto che offrono livelli di efficienza, flessibilità e controllo. Tra questi, grazie a un miglioramento della rotazione, angolazione e posizionamento dell'arco a C, è possibile passare velocemente dall'imaging 2D a quello 3D, avere un controllo completo a bordo tavolo, ottenere immagini orientate correttamente per ogni angolazione. Un nuovo immobilizzatore per la testa consente una migliore cura dell'ictus. L'introduzione del nuovo sistema Azurion rafforza l'impegno di Philips nel portare innovazione nella cura dell’ictus. L'azienda, infatti, sostiene lo studio clinico We-Trust (Workflow Optimization to Reduce Time to Endovascolare Reperfusion for Ultra-fast Stroke Treatment), il cui obiettivo è valutare i benefici del flusso Direct-to-Angio-Suite (Dtas), che consente di eseguire diagnosi complete dell'ictus direttamente nell'unità operativa di neuro-angiografia utilizzando la Tac Cone Beam. Progettato per supportare le équipe mediche in procedure chirurgiche complesse per l'interventistica cardiovascolare, ma anche per interventi urologici e terapie del dolore, Zenition 90 Motorized è caratterizzato da un nuovo arco a C motorizzato, che garantisce al chirurgo un controllo intuitivo e flessibile dal lato del tavolo. Con una qualità d'immagine all'avanguardia a supporto delle procedure più impegnative, il sistema consente una maggiore efficienza clinica grazie a flussi di lavoro automatizzati, soluzioni software avanzate e un controllo delle immagini tramite touchscreen.  Questi benefici sono stati riconosciuti anche dal personale medico che ha già sperimentato Zenition 90 Motorized. Secondo i dati emersi da alcuni studi indipendenti condotti in Europa e Stati Uniti in ambienti simulati – conclude la nota – il 100% degli operatori ha affermato di avere un controllo completo sui movimenti dell’arco a C, mentre il 97% ha riconosciuto un risparmio di tempo legato alle funzionalità del flusso di lavoro. Nell'ambito del proprio impegno per la sostenibilità e per offrire ai clienti la possibilità di intraprendere scelte responsabili, Philips ha sfruttato il processo di EcoDesign per Zenition 90 Motorized, migliorando la durata del prodotto del 25% e l'efficienza energetica del 13%. —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 1 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio