Diffidata la Regione che non paga i medici vaccinatori
27 Agosto 2021
Pink Bari e Pink Basket celebrano i loro primi venti anni
28 Agosto 2021

Raffaele Bianco rinnova sino a giugno 2023

Il Bari ha reso noto ieri tramite nota ufficiale del club di aver raggiunto l’accordo sul prolungamento di contratto che lega il centrocampista Raffaele Bianco alla Società biancorossa, ora in scadenza a giugno 2022. Nelle ultime due stagioni in biancorosso ha realizzato 52 presenze ed 1 gol per il calciatore di Aversa , a cui vanno aggiunte le 22 gare giocate nella stagione 2008/09 culminata con la promozione dei ‘galletti’ in serie A sotto la guida del miglior tecnico italiano forse della storia dei biancorossi, Antonio Conte, anche se vanno annoverati in tal caso, in ordine, Eugenio Fascetti, Gaetano Salvemini e Catuzzi, il precursore del calcio offensivo prima di Sacchi e Zeman. Tuttavia, in casa Bari si pensa al calciomercato ed al debutto in campionato previsto lunedì sera alle 21 contro il Potenza, la cui vendita in numero ridotto è riservata anche ai tifosi biancorossi, oltre ad essere visibile su Rai Sport Sat, Eleven e Sky Sport (accordo rinnovato ieri, con l’importante emittente mondiale); mercato in fermenteo con molte trattative che saranno destinate a chiudersi negli ultimi due giorni di mercato e si prospetta un 31 agosto incandescente. Sgombrato il campo dalle voci di una possibile cessione imminente della società, il presidente ed amministratore unico, Luigi De Laurentiis ed il direttore sportivo Ciro Polito hanno assistito nel pomeriggio di ieri all’allenamento della squadra. Un segnale non solo di presenza ma anche di compattezza al tutto l’ambiente dove nonostante la smentita secca, i ‘rumors’ di una possibile cessione e disimpegno a fine stagione non si placano, andando di pari passo al disinteresse manifestato da molti tifosi ‘scettici’ sul possibile campionato a vincere dei biancorossi.  D’altronde, un segnale tangibile andava dato dal campo, se fosse stata battuta la Fidelis Andria e da un mercato che non decolla. In questo momento ai biancorossi manca fortemente almeno un centrale difensivo che sappia impostare ed abile in fase di marcatura, ed un regista a metà campo senza dimenticare che Mazzotta e Belli sono senza rincalzi, se Mane dovesse partire destinazione Primavera del Napoli. Tra i nomi ‘spuntati’ da ieri circola quello di Bellusci in uscita dal Monza ma con mercato anche in serie B, del francese Taugourdeau del Venezia, questo da più giorni ma è in pressing il Vicenza, e le trattative sono molto complesse. Inoltre, sempre per il centrocampo ritorna in auge il nome dell’ex Monopoli, Giorno in forza all’Alessandria ma dato come possibile partente; resta infine molto complesso arrivare a Tremolada del Pordenone, con la quale società si era provato ad intavolare un discorso di scambio con il difensore biancorosso Sabbione, ma la trattativa appare sfumata. In uscita però ci sono tanti altri nomi, ecco il punto: Marco Perrotta, ha declinato Palermo, Catania e Reggiana, attualmente ci sono club interessati ma che potrebbero decidersi ‘last minute’ a sferrare l’assalto all’ex difensore del Pescara; Hamlili, il ragazzo pare si sia convinto a lasciare i biancorossi, ma il suo passaggio al Monopoli era legato ad un doppia cessione che prevedeva anche quella del compagno, Daniel Semenzato, il quale ad oggi ha declinato, almeno per il momento e forse potrebbe sbloccarsi dopo l’esordio dei ‘Gabbiani’ questa sera contro gli etnei del Catania.  Naturalmente se dovesse liberarsi una delle caselle nel pacchetto arretrato il Bari punterebbe all’esperto Terranova, il quale dopo tre anni di Cremona potrebbe liberarsi in quanto ai margini del progetto della società lombarda. A centrocampo, Lollo va sempre più per una riconferma con ingaggio spalmato mentre si cerca una soluzione gradita per Bolzoni e De Risio, con quest’ultimo che potrebbe tornare dal suo ‘mentore’ Auteri sempre che la società abruzzese non chiuda per Rizzo, mentre l’ex rosanero (Bolzoni) potrebbe essere girato ancora in prestito ad una società del nord.  Per Terrani invece non mancano le offerte; in pole all’inizio c’era il FeralpiSalò, poi ha sondato il ragazzo anche il Sud Tirol, ma negli ultimi giorni sono salite le quotazioni di un possibile scambio con il Padova per il terzino Baraye che andrebbe a rimpolpare un reparto dei biancorossi in evidente difficoltà, senza tralasciare l’Avellino che si muove sotto traccia per accaparrarsi a titolo definitivo l’ex Como. Il Bari però di Ciro Polito se ne guarda bene dal rafforzare una diretta concorrente, più avanti anche nella condizione fisica. Chissà che per una volta non partire con i favori del pronostico, a fari spenti e tra tanto scetticismo, compreso tra gli addetti ai lavori, possa agevolare i biancorossi nel far uscire quell’orgoglio e coraggio mancato nell’ultima stagione. Intanto, domani nel primo pomeriggio è prevista la consueta conferenza del tecnico, Michele Mignani. (Ph. Tess Lapedota).

Marco Iusco

 

 281 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *