Il Bari espugna il campo della Virtus Francavilla
28 Settembre 2020
Auteri: “Vittoria meritata, ma dobbiamo crescere”
29 Settembre 2020

Raffaele Bianco: “Siamo partiti forte, ora dobbiamo dominare”

Dopo l’esordio vincente in Coppa Italia i biancorossi vincono anche all’esordio in campionato, segnando così anche la prima vittoria dell’anno solare del 2020. In realtà dopo i primi trenta minuti la partita sembrava fosse congelata con un punteggio di 0-3, ed invece, la squadra brindisina della Virtus Francavilla, con Perez ha riaperto i giochi sino a portarsi sul 2-3. Le reti del match sono state realizzate da Antenucci al quinto minuto, al diciassettesimo da D’Orazio ed al ventinovesimo da D’Ursi per il Bari, mentre per i padroni di casa hanno segnato al 34’ Perez ed al quarantacinquesimo, Franco. Sulle frequenze di RadioBari, ieri ha analizzato la gara il centrocampista Raffaele Bianco: “Siamo  partiti fortissimo, come ci aveva chiesto il mister, imponendo il gioco, mettendo in atto il suo credo. Poi ci siamo un po’ rilassati e abbiamo regalato due gol, non deve accadere: sul 3-0 bisogna se possibile incrementare il vantaggio senza smettere di portare pressione alta. Ci teniamo i tre punti ma sappiamo che il cammino è appena iniziato”. Sulle difficoltà evidenziate dalla truppa biancorossa dopo l’inizio travolgente: “E’ stata una questione di leggerezza nel leggere i momenti, più che una questione fisica. Il nuovo modulo ambia parecchio, in due a centrocampo ci troviamo ad occupare uno spazio più grande. Dal punto di vista del possesso è qualcosa che ti coinvolge tantissimo: sei sempre a dominare, lo avverti, è questo che impressiona”. Il mediano col numero cinque, ieri con la divisa nera ha poi proseguito: “Ho sempre avuto allenatori abbastanza equilibrati tra fase difensiva e offensiva. E’ un modo nuovo di giocare questo: la storia parla per il mister, ora dobbiamo esaltare al meglio il suo credo. D’Ursi? Lo conoscevamo, l’anno scorso ha avuto problemi, quest’anno è partito forte con un allenatore che lo conosce. Lui è stato bravo, non si è seduto, si è impegnato, deve migliorare ancora tanto, ma l’inizio è promettente: ci aspettiamo faccia grandi cose, speriamo possa continuare così. Infatti D’ Ursi è alla sua seconda rete di fila, partito da titolare e bissato anche lo scorso campionato, quando bagnò l’esordio con il gol che regalò la vittoria contro la Sicula Leonzio. Mercoledì, tuttavia ci sarà il secondo impegno di Coppa Italia contro la Spal e domenica daccapo campionato, questa volta contro il Terano che ha sconfitto il Palermo: “Le prime giornate sono sempre strane in tutte le categorie, ci sono risultati un po’ così, a causa delle squadre non complete. Il Monopoli penso però sia una continua conferma, hanno continuato con mister Scienza e con una buona base di calciatori ed hanno vinto in rimonta contro la JuveStabia”. Contro la Spal sarà la sfida da ex per il bomber Mirco Antenucci. Bari e Spal si sono affrontate ben 32 volte, in Coppa non ci sono precedenti, però nelle gare in trasferta la storia arride alla squadra emiliana che ha vinto per dieci volte, pareggiando e perdendo in altrettante tre occasioni. L’ultima volta che si sono confrontate il 18 Maggio 2017 e terminò 2-1, con due  curiosità: ci pugliesi passarono in vantaggio con la rete di Galano per poi perdere in rimonta con la doppietta di Zigoni, mentre l’altra chicca è che Mirco Antenucci, oggi bomber biancorosso, subentrò a due minuti dalla fine al posto di Castagnetti.  (Ph. Tess Lapedota)

Marco Iusco

 

 283 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *