Burqa, l’inferriata di pizzo
14 Maggio 2015
A San Severo c’è l’ordinanza antiprostituzione, mentre Bari sulle complanari la vergogna continua
14 Maggio 2015

Rivoluzione in casa Bari, però con il tecnico verso la riconferma

In casa Bari c’è aria di cambiamento se non dello staff tecnico, per lo meno dei giocatori da Caputo, a Sabelli e lo stesso Galano che hanno buon mercato e potrebbero al termine della stagione approdare verso altri lidi. Ciccio Caputo, piaceva molto al Perugia di Campione e ad altri club in cadetteria, e su Sabelli, invece, ci sono gli occhi di un club che nella prossima stagione dovrebbe salvo clamorose sorprese giocare in Europa League. Nulla di certo, solo sirene di mercato e ‘rumors’, ma qualora si dovessero concretizzare gli interessamenti, così come per l’estroso Cristian Galano, numero dieci biancorosso che in questa stagione è stato altalenante nel rendimento nonostante abbia grande margine di miglioramento e tutto per riscattarsi, si potrebbero verificare cessioni illustri al fine di monetizzare e reinvestire su altri elementi. Elementi e certezze che chiede il tecnico Davide Nicola per restare al timone, perché pare che la società è soddisfatta del rendimento che ha ottenuto dei suoi ragazzi nel girone di ritorno, e gli vorrebbe concedere la possibilità da inizio estate di costruire una squadra a sua immagine e somiglianza, questa volta però centrando gli obiettivi falliti in questa stagione. Viceversa, qualora il tecnico Nicola non dovesse essere soddisfatto e la società valuterebbe delle incertezze nella sua voglia di proseguire, ci sarebbe un nuovo cambio al timone del Bari che dovrà riscattare la delusione di un campionato dove si erano create forse troppe aspettative, al di sopra delle potenzialità poi per la maggior parte rimaste inespresse. Il direttore sportivo, Stefano Antonelli, anche su di lui pare ci fosse un interessamento del Cagliari per la prossima stagione ed anche di un altro club che però milita in serie A, a differenza dei rossoblu con un piede e mezzo in serie B ma ancora non matematicamente retrocessi. Vedremo ed analizzeremo strada facendo quale potrebbe essere il destino dei biancorossi che come unica certezza, dovrebbero partire dopo il 9 luglio per Cavedago, in Umbria.

M. Iusco 

 464 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *