Nodo ferroviario, sbeffeggiate da Comune e Regione le ex frazioni a nord di Bari
10 Ottobre 2012
Una piattaforma di richieste per migliorare la vita dei detenuti
11 Ottobre 2012

Sabato contro la Juve Stabia tra conferme ed aspettative

Serenità, fiducia e bravura. Sono questi gli ingredienti giusti per continuare sulla strada tracciata fino ad ora.Evitando i proclami, evitando di gonfiare giovani dalle forti motivazioni, il Bari deve restare umile guardando i risultati giorno per giorno. La classifica? Meglio vederla dopo Natale. Ne sono convinti tutti, Torrente in primis.Ma che partita sarà quella di Castellamare? Le due compagini si affronteranno alle ore diciotto sabato in anticipo assieme a Novara-Brescia che si giocherà alle venti e quarantacinque, mentre il resto della B scenderà in campo domenica visto il turno di riposo concesso alla Serie A per via delle qualificazioni ai mondiali.Piero Braglia tecnico della Juve Stabia dovrà fare a meno di Danilevicius, convocato dalla sua nazionale lituana per i due match contro Liechtenstein e Bosnia-Erzegovina. Un pericolo in meno per la retroguardia barese visto la tripletta che il trentaquattrenne ha realizzato contro la Pro Vercelli nell’ottavo turno di campionato.Assente certo il centrocampista Zito uscito malconcio contro il Padova ed operato la scorsa settimana a Villa Stuart a Roma per la frattura del quinto metatarso del piede sinistro. Per lui sono previsti un paio di mesi di stop.Braglia cercherà di evitare di chiudere gli spazi concessi nella prima mezz’ora contro i vercellesi e vista l’assenza di Danilevicius  sfrutterà l’ottimo momento di forma dell’attaccante nigeriano Mbakogu, proseguendo sul ritmo offerto in queste due giornate senza badare ai punti in classifica, ma facendo del loro meglio per raggiungere l’obiettivo di stagione, la salvezza tranquilla.Di sicuro i risultati positivi vanno ad influenzare l’umore e di questo ne è convinto Erpen interditore argentino ed assist-man, il quale predica umiltà e dedizione, se riusciranno a seguire le indicazioni dettate dal tecnico potranno ripetere il cammino intrapreso lo scorso anno.Per quel che riguarda il Bari, Torrente ha ricevuto notizie confortanti durante l’allenamento di martedì. Il tecnico potrà avere a disposizione l’intera rosa. Meno grave l’infortunio di Romizi, il centrocampista uscito malconcio nel primo tempo contro il Vicenza è nuovamente agli ordini dell’allenatore e salvo intoppi fisici ci sarà regolarmente nella trasferta campana.Intanto ieri i giocatori si sono allenati sul sintetico di Modugno, paese di provincia vicino al capoluogo. In preparazione del match di sabato, dove troveranno un terreno di gioco fatto di erba artificiale, i biancorossi hanno potuto verificare l’impatto ed il tipo di approccio muscolare, tattico e fisico.Stasera è programmato il ritiro in quel di Corato, prima della partenza per la Campania dopo la rifinitura di domani.L’allenatore di Cetara non è nulla sorpreso del ruolino di marcia all’interno del “San Nicola” da esperto uomo di calcio sa che il suo sport è strano. L’importante è essere riusciti a cambiare l’andamento in casa, dove l’anno passato si faticava parecchio.Mantenendo questo passo e trovando il giusto equilibrio in trasferta si può restare ancorati al vertice fino a maggio.E’ un Bari nuovo e ne sono convinti tutti, la squadra avverte il clima positivo circostante e Torrente si augura che il calore dei tifosi possa essere da traino per il proseguo di un stagione entusiasmante.Sull’assetto tattico non si è sbilanciato molto, per contrastare il 4-3-3 avversario, probabilmente verrà utilizzato lo stesso scacchiere visto contro il Vicenza, una sorta di 3-4-3 con Sabelli e Defendi esterni in grado di ricoprire tutta la fascia e dare una mano in difesa in caso di pressing avversario. Nella retroguardia rientra Dos Santos, il quale ha scontato il turno di squalifica, a cui verranno affiancati il sicuro Ceppitelli e Polenta, anche se all’uruguaiano apparso un po’ macchinoso preferirei Altobello o Borghese. Al centro Filkor certo, da verificare le condizioni di Romizi, in caso il ragazzo non ce la dovesse fare pronto Sciaudone e Bellomo come terzo uomo. Il talento barese con la linea a tre ha più possibilità di agire e creare azioni offensive. In attacco Caputo e Iunco confermati e ballottaggio tra Galano ed Albadoro. Non escludo che Torrente parta con il 3-5-2 visto nel primo tempo di sabato scorso per dare maggiore solidità al centro con il numero dieci a fare il trequartista.Il lavoro di rifinitura dei prossimi giorni ci saprà dire che tipo di schieramento verrà scelto. I ragazzi non dovranno farsi intimorire dall’ambiente ostile e dovranno giocare per fare risultato rimanendo ancorati saldamente nelle posizioni play-off. Un grande stagione passa anche da queste trasferte.

Davide Annicchiarico

 703 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *