Arpal, “postificio pubblico e precario”. 236 assunzioni per 6 mesi senza selezione
27 Giugno 2020
Furto in appartamento, la polizia arresta 29enne romena pregiudicata
29 Giugno 2020

Salvini insiste: “Nuccio Altieri sarà il vice di Raffaele Fitto”

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ieri mattina ha presentato da Bari il programma del Carroccio per le prossime regionali in Puglia, lanciando anche il nome di Nuccio Altieri come vice di Raffaele Fitto, in caso di vittoria del centrodestra. Una vittoria che per Salvini, come per tutti gli alleati della sua coalizione, è sicuramente a portata di mano nella nostra regione con il centrodestra nuovamente unito, dopo – come è noto – 15 anni di divisioni e lacerazioni al momento della competizione elettorale. Ma Salvini, oltre a confidare nella vittoria del centrodestra con Fitto ed Altieri, ha anche assicurato i propri elettori affermando: “Ci rivedremo in Puglia, non solo da qui a settembre ma da settembre in avanti perché la Lega la differenza la fa dopo le elezioni”, in quanto “a differenza di tanti altri manteniamo le promesse che facciamo”. Ed in questa regione – ha aggiunto l’ex ministra degli Interni – “ripartiremo da tasse più basse per i pugliesi per rifiuti e sanità. In Puglia porteremo non modelli ma l’esempio della buona amministrazione della Lega dal Veneto al Friuli, dall’Umbria alla Lombardia passando per l’Abruzzo e la Basilicata. Porteremo tanti amministratori locali come Luca Zaia all’inizio di luglio per spiegare come si può fare”, perché – ha esclamato Salvini – “volere è potere”. Infatti, per il leader del Carroccio, in Puglia  “è necessario abbassare le tasse sulla sanità perché i pugliesi pagano due volte, dovendo andare fuori per curarsi per le inefficienze della Regione. Trecento milioni di mobilità passiva all’anno, una tassa occulta”. Sui rifiuti, invece, ha spiegato che “ovunque sono una ricchezza” qui invece “sono una doppia tassa”. “Noi – ha proseguito Salvini – siamo per l’ambiente più pulito, per tagliare le unghie alla
criminalità organizzata e avere impianti moderni”, aggiungendo: “Ho visto l’impianto di Copenaghen, in pieno centro, ed è il più pulito di Europa. Io preferisco che il rifiuto diventi energia, calore, ricchezza. Qua diventa ricchezza per chi fa business”. Infine, Salvini sulla situazione dell’edilizia giudiziaria del capoluogo pugliese, ha evidenziato che “c’è una situazione surreale” e su quel fronte “c’è molto da fare”. A chi  ha chiesto come mai all’incontro barese non fosse presente il candidato governatore della coalizione, Raffaele Fitto, il numero uno della Lega ha risposto: “Oggi è la presentazione del progetto della Lega, ma da oggi a settembre avremo modo di stare assieme in diverse occasioni. Siccome oggi abbiamo lanciato le idee di rilancio della Lega per la Puglia non abbiamo coinvolto nessuno, ma nessuno è stato rifiutato”. Infatti, ha ribadito Salvini: “Con Raffaele avremo modo di vederci più di una volta”. In merito a quanto affermato due giorni fa, a Bari, dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che, pur confermando un accordo di massima con gli alleati, in caso di vittoria, per la vice presidenza della giunta in quota ad un leghista e la presidenza dell’Assemblea a Forza Italia , ha invece escluso un ticket pre-elettorale Fitto-Altieri per il vertice dell’esecutivo, Salvini ha detto: “Decideranno i pugliesi nelle urne, la nostra convinzione è che Lega si confermerà primo partito pugliese”, precisando: “da me non avrete mai una parola sugli alleati, ma (ndr – solo) per commentare gli avversari”. Però, Salvini ha poi pure sottolineato: “Se sono qui con Nuccio non è perché l’ho incontrato passeggiando. Noi i patti li manteniamo, contiamo sulla stessa lealtà e correttezza da parte degli altri”. E, prendendo la parola  l’ex candidato governatore della Lega e ora designato a diventare – in caso di vittoria alle regionali del centrodestra – il numero due di Fitto, si reso noto lo slogan su cui si basa la campagna elettorale  Altieri che è “Basta”. La parola “Basta, che per ogni lettera indica il programma” della Lega per la Puglia, ha affermato Altieri, spiegando tale l’acronimo, dove la “ ‘B’ sta per ‘burocrazia’ che ha fermato la Puglia ed è da eliminare; ‘A’ per ‘agricoltura’ che è stata ignorata e abbiamo mezza regione che muore di xylella; ‘S’ come ‘sanità’ per cui occorre investire su progetti che esistono ma che non sono mai stati considerati, ‘T’ come ‘turismo’ e ‘trasporti’; e ‘A’ come ‘ambiente’ ”. Approfondendo, poi, il tema delle infrastrutture Altieri ha aggiunto che “non é concepibile che per una strada come la Maglie-Leuca si aspetti 13 anni” e ha evidenziato che “é impensabile il turismo senza treni e aerei”. Infatti, ha spiegato l’aspirante vice di Fitto, “da oggi  siamo impegnati a dire ‘Basta!’ con quello che la sinistra ha fatto negli ultimi 15 anni”. Infine, una piccola stoccata a Fratelli di Italia da Altieri sulla location scelta da questo partito per dare il via due alla campagna elettorale di Fitto ed a cui ha partecipato anche Giorgia Meloni. “Noi oggi abbiamo organizzato qui (ndr – Palace Hotel) il nostro incontro e non in una villa antica con giardino e tartine perché noi siamo così”. E cioè “semplici”. Però ambiziosi, come ha confermato lo stesso Salvini quando nel coso del suo intervento ha affermato: “La nostra ambizione e convinzione è che la Lega si confermi primo partito italiano e primo partito pugliese”. E forse talvolta anche un po’ contraddittori nel partito, considerato che Salvini ha anche sottolineato: “Io userò questi 90 giorni (ndr – di campagna elettorale) non per parlare agli alleati, ma per commentare il nulla di Vendola ed Emiliano”, mentre proprio l’aspirante vice di Fitto già nell’ esordio si è lasciato andare ad una velata ironia sulla location individuata dal partito alleato per la presentazione del proprio candidato governatore e con il quale si spera di vincere le elezioni e governare insieme la Puglia.

 

Giuseppe Palella

 342 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *