Vivarini: “Abbiamo sbagliato la gestione, invertiamo subito questo trend”
5 Novembre 2019
La “sagra” dei gettoni di presenza nei Municipi è ormai una prassi consolidata
5 Novembre 2019

San Pasquale: mercato coperto nuovo, con discarica annessa

Bari Città dai due volti: uno bello, ammiccante e luccicante con sindaci, presidenti e assessori belli e sorridenti che tagliano nastri per inaugurare mercati coperti, tra fanfare, trombe e tamburi. E l’altro, senz’altro meno bello e rumoroso, anzi più cupo e certamente da tenere nascosto in mezzo a cumuli di macerie, rifiuti, erbacce e discariche a cielo aperto. Al sodo: si tiene stamani, alle dieci in punto, l’inaugurazione ‘ufficiale’ –dopo qualcuna un po’ meno ufficiale nei mesi scorsi…- del mercato San Pasquale, la nuova struttura realizzata in via Amendola all’altezza del civico 106 che da oggi accoglierà finalmente le attività di vendita degli operatori del mercato su via Nizza. Quello che i comunicati ufficiali del Comune non scrivono, però, è che proprio a pochissimi metri dall’ingresso del nuovo mercato, sempre su via Giovanni Amendola, per essere ancora più precisi dinanzi alla sede del nucleo antisofisticazione dell’Arma dei Carabinieri (Nas), nell’area dove si vendevano gli appartamenti del comprensorio nuovo di zecca costruito da appena un paio di anni, c’è una brutta discarica a cielo aperto. Una discarica forse anche con mattoni in eternit e materiali di risulta da lavori edili che la rete di recinzione non riesce a nascondere. Tutto questo ‘bendidio’ appresso a un giardinetto, a poco più d’un centinaio di metri circa da quel mercato che oggi vivrà il suo battesimo, tra box di frutta, verdura e generi vari. Visitato dal primo cittadino con l’assessore al Commercio. Però il Comune ci tiene a ricordare che è entrata in vigore l’ordinanza dirigenziale con cui, sempre a decorrere da quest’oggi, ordina la cessazione del mercato giornaliero scoperto di via Nizza e il contestuale avvio delle attività mercatali presso il nuovo immobile. La struttura mercatale, a forma di “T”, è disposta su due livelli, con una superficie complessiva di circa 1.445 mq e un piano interrato da adibire ad autorimessa per circa 50 posti auto. L’edificio ospita complessivamente 29 box mercatali coperti destinati a diverse tipologie di attività commerciali. Il nuovo mercato –anche questo sarà bene saperlo – rientra tra le opere previste nell’ambito di un accordo di programma siglato nel 2009 tra il Comune di Bari, la Regione Puglia e la Edocos srl. E c’è voluto tanto tempo per realizzarlo, tra rinvii e attese infinite di operatori e residenti, in quanto il progetto è stato modificato rispetto al suo assetto originario più d’una volta, sempre per migliorarne “”sostenibilità e l’efficienza””, con particolare riguardo all’illuminazione e alla ventilazione. Alla cerimonia inaugurale di questa mattina interverranno il sindaco Decaro, l’assessora Palone e il presidente del Municipio II Smaldone. E ci sarà perfino il parroco di San Pasquale, don Dorino Angelillo, a benedire il nuovo mercato, facendo anche lui finta come tutti gli altri di non vedere quella bruttissima discarica proprio là, a due passi dal mercato nuovo, bellissimo e luccicante…

 

Francesco De Martino

 

 

442 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares