Al via la XV edizione de La Notte dei Briganti ad Alberobello
18 Luglio 2021
“Bitonto la mia seconda casa, il presidente Rossiello sta costruendo un top team”
20 Luglio 2021

Scambio Berra-Belli e Cheddira a titolo definitivo

E’ iniziato ufficialmente ieri il ritiro dei biancorossi sotto la guida tecnica di mister Michele Mignani. Dopo i primi giorni di raduno a Bari, i primi test e le visite mediche si fa sul serio. Tre saranno le gare amichevoli in quel di Lodrone di Storo in Trentino Alto Adige, rispettivamente contro la Settaurense (formazione che milita nel campionato Promozione in Trentino) già questo venerdì, a seguire mercoledì prossimo contro la Primavera dell’Hellas Verona, casualmente per questioni di vicinanze ma mai così vicini i due presidenti, Sette e De Laurentiis, in quanto dopo il 27 luglio vedranno se ci sarà la sentenza che potrebbe costringere a vendere una delle due società ai possidenti della doppia proprietà, pur essendoci la retroattività; infine, l’ultimo appuntamento sarà quello del 31 luglio contro il Legnago, formazione di serie C. Le sedute di allenamento che saranno doppie almeno in questi primi giorni. si svolgeranno sempre presso lo stadio ‘Grilli’, sede anche delle gare amichevoli; ma se da una parte è iniziato il ‘lavoro in trincea’ come è stato definito dal diesse Polito, sull’asset societario si lavora a quella che potrebbe essere una vera e propria nuova rivoluzione rispetto alla squadra dello scorso anno, con diversi giocatori in odore di cessione, Il primo di questi sarà Filippo Berra, rientrato dal prestito ma non partito per Storo perché è stato ceduto a titolo definitivo al Pisa, società che come contropartita ha ceduto Francesco Belli, un classe 1994, già aggregato al ritiro con i suoi nuovi compagni. In carriera Belli ha giocato oltre duecento presenze tra i professionisti condite da due gol e ben sette assist in B, una sola volta ha militato in C con la maglia della Virtus Entella. Domenica, invece, è stato ufficializzato il passaggio di Walid Cheddira, a titolo temporaneo con diritto di riscatto dal Parma Calcio 1913. Il giocatore italo-marocchino Cheddira, quest’ultimo era già in passato un pallino del direttore sportivo Polito, nell’ultima stagione il centravanti in forza al Mantova ha realizzato nove gol. Al Bari però resta la priorità di vendere e per reparto i primi indiziati alla cessione sono: Perrotta, Sabbione, Semenzato per la difesa, a centrocampo Lollo, Bianco, Bolzoni e Nannini, mentre in attacco potrebbe restare Terrani, jolly sia a centrocampo che in fase offensiva e qualche possibilità di permanenza per il guerriero Zaccaria Hamlili.

 

DOPPIO ALLENAMENTO AD ALTA INTESITA’ – Il Bari dopo una ricca colazione alle 10.00 era già in campo ed ha svolto due ore di allenamento dopo una prima parte di lavoro congiunto dedicato all’attivazione muscolare ed alla mobilità. Il gruppo ha poi svolto potenziamento ed esercitazione tecnico-tattiche per reparto, partendo dai difensori, con gli attaccanti invece che hanno lavorato sugli smarcamenti e conclusioni a rete. Non hanno preso parte alla seduta Daniele Celiento che sta seguendo un percorso personalizzato di recupero dopo il fastidio al ginocchio che ne ha condizionato la seconda parte della stagione, ed ha svolto un lavoro a parte e personalizzato Marco Perrotta, ufficialmente come riporta il bollettino della società ma potrebbe anche essere perché magari si è concretizzata una sua potenziale cessione, ricordando che la Reggiana era stata vicinissima all’acquisto. La squadra biancorossa si è allenata anche alle ore 17.00 nella sessione pomeridiana. Nel tardo pomeriggio di ieri previsto il doppio arrivo del presidente Luigi De Laurentiis e del direttore sportivo, Polito, con il primo che stando a quanto anticipato dalla redazione sportiva di TeleBari, dovrebbe stare almeno una settimana. (Ph. Ssc Bari).

 

M.I.

 

 

 

 

 175 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *