La Soccer Modugno cade contro l’Atletico Acquaviva
8 Ottobre 2019
Nel buio del tunnel, il Capitano
8 Ottobre 2019

Sete di giustizia, sete di potere

Organizzato dall’associazione culturale Abaporu, ha preso il via venerdì scorso al Cineporto la quarta edizione del Bari Brasil Film Fest. Questo quarto appuntamento ha avuto un prologo con la proiezione di ‘Terra em Transe’(Terra in Trance) di Glauber Rocha, una pellicola che a suo tempo fu salutata come espressione-simbolo del cosiddetto Cinema Novo, corrente cinematografica impegnata nel cambiamento politico e sociale del Brasile degli anni sessanta al grido di arte, utopia e rivoluzione. ’Terra in trance’ è la storia di un idealista – il poeta e patriota Paulo Martinez – che si adopera per contrastare i signori del potere e i nemici del popolo. Sconfitto e deluso, constata alla fine di aver cercato l’appoggio dell’uomo meno indicato… Film ‘famelico’ come lo ha definito Luigi Abiusi in apertura di serata, ‘Terra in trance’ (di cui nell’immagine un fotogramma) racconta con una certa visionarietà e scoperta ruvidezza il contrasto tra sete di giustizia e sete di potere. La scelta non rende facile la fruizione del film di Rocha, che spesso si ripete e altrettanto spesso torna ossessivo, ma che si fa pure apprezzare per la carica rabbiosa con cui qui si denunziano le dittature militari (scoperta l’allusione al golpe del 1964 in Brasile) ; il film ottenne il Gran Premio della Giuria dei Giovani al Festival di Locarno del 1967. Bari Brasil Film Fest prosegue – anzi comincia, visto che come già detto ‘Terra in Trance’ ne ha rappresentato il prologo – venerdì 11 ottobre con ‘O belio no asfalto’. Il film, che sarà introdotto da Giancarlo Visitilli, verrà proiettato come tutte le altre pellicole in programma all’ABC, locale storico del cinema d’essai a Bari. Diretto da Murilo Benicio, il film si basa sull’omonima opera di Nelson Rodrigues Arandir : Un giovane impiegato di banca appena sposato, soccorre un uomo investito da un autobus. L’uomo, morente, esprime l’ultimo desiderio, che cambierà per sempre la vita di Arandir…. L’opera è stata premiata dal pubblico e dalla critica nell’ultima edizione di Agenda Brasil a Milano. La rassegna, che si chiuderà domenica 20 ottobre e che prevede le due ultime proiezioni al ‘Il Piccolo’ di Matera (per il programma completo vedi in Rete), contempla anche un evento musicale e due incontri con rappresentanti e conoscitori della cultura brasiliana. La presente  edizione del Bari Brasil Film Fest è dedicata alla memoria dell’Ambasciatore Paulo Cordeiro de Andrade Pinto, a sua moglie Vera Lucia Ribeiro Estrela e all’autista Marcello de Filippis, scomparsi l’8 maggio di quest’anno in un incidente stradale occorso sulla Statale 96 tra Grumo Appula e Altamura, all’altezza di Mellitto.

Italo Interesse

 

258 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *