Sport

Si aspetta una risposta “feroce” sul campo da parte di tutti

Dopo le parole del presidente LDL sul mercato aggressivo e l’obiettivo “playoff”

Sabato pomeriggio alle 16.15 contro il Cosenza tornerà a giocare Giuseppe Sibilli, il miglior marcatore del Bari dopo quasi un girone di andata, ben 17 giornate, lo stesso numero peraltro delle reti segnate dalla squadra pugliese, mentre quelle subite sono diciannove. Un Bari però che al di là dei numeri, deve riscattare le tre sconfitte nelle recenti quattro partite, perché se al momento è ancora a centro classifica in undicesima posizione a sei punti dal Modena (ottavo), è pur vero che deve guardarsi alle spalle da Ternana e Reggiana, quintultime a pari merito con diciassette punti. Il presidente Luigi De Laurentiis a Bari, da martedì, ha ribadito alla stampa il primo obiettivo che è il raggiungimento dei playoff e che sul mercato proveranno ad aggredirlo sin da subito. Dei nomi in cima alla lista ci sono già, e secondo indiscrezioni raccolte un paio provengono dalla A, per quanto concerne gli attaccanti, ma l’altro obiettivo primario è trovare un play che possa rimpiazzare Maiello. Attualmente lo sta facendo Benali, all’inizio l’ex Brescia non aveva lo stesso passo dell’ex Frosinone ma nelle ultime partite anche se non sono arrivate le vittorie e neanche i pareggi, il giocatore è stato tra i meno peggiori. Resta di fatto che il Bari deve cambiare passo e non ci si può accontentare della prestazione del primo tempo vista in Liguria, servono le vittorie anche tirate sino al triplice fischio di una gara combattuta che si può protrarre come oramai è “usanza” sino al 95esimo 100esimo minuto. Non ci sono pi alibi e “scusanti” di giocatori che si devono ambientare, chi scende in campo deve dare oltre il massimo senza risparmiarsi, anche se a gennaio andrà altrove, anzi sempre il presidente LDL martedì ha detto che chi è in dubbio si gioca la permanenza e la possibilità di restare a gennaio. In difesa la coppia dei terzini sarà composta ancora da Dorval e Ricci dall’altra parte con i centrali capitan Valerio Di Cesare, di recente nei minuti finali anche attaccante aggiunto, e Vicari. In mediana, il play è Benali con Maita e Koutsoupias favoriti rispetto al resto del gruppo. In attacco il tridente composto da Nasti centrale ed i due esterni di supporto, Achik e Sibilli, con quest’ultimo che la licenza di accentrarsi e con il suo tiro dalla distanza è una soluzione in più. Sicuramente il tecnico avrà inn settimana su una migliore gestione della fase difensiva e di non possesso ma soprattutto questo sic cercherà di carpirlo venerdì nella consueta conferenza stampa, se avrà toccato a livello mentale le corde giuste per la sua squadra che è chiamata ad una risposta di rabbia e “feroce” sul campo, aggredendo costantemente l’avversario e senza aspettarlo, Naturalmente è sempre e solo la guida tecnica insieme al suo vice, Mezzini che tra sabato e massimo martedì prossimo che sarà l’ultimo turni, ci deve essere un’inversione di tendenza diversamente nonostante la conferma e la fiducia della società a farne le spese saranno proprio il tecnico ed il suo vice che dal loro arrivo pur avendo totalizzato un punto di più rispetto alla precedente gestione, a livello di gioco e caratteriale c’è stata una forte involuzione. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 


Pubblicato il 21 Dicembre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio