Panico sul lungomare: a fuoco autobus dell’Amtab, Illesi i passeggeri
9 Giugno 2021
Campionati italiani giovanili, quattro ori e due record per la Puglia
9 Giugno 2021

Si attende la firma per Polito, ma si pensa già al tecnico

Già lunedì mancava pochissimo all’annuncio che probabilmente potrebbe essere arrivato nella serata di ieri riguardante il nuovo direttore sportivo biancorosso, ovvero Ciro Polito, colui che dovrà ridisegnare ambizioni in primis di una squadra demotivata ed apparsa scarica ed incostante nel campionato. Per realizzare tale lavoro complesso, il neo diesse dovrà sfoltire la rosa e scegliere un tecnico caparbio e disposto a mettersi in gioco, consapevole della sfida che lo attenderà, perché c’è da ricostruire tutto e ritrovare entusiasmo, perso in città e dai tifosi, e soprattutto l’unica cosa che conta, per dirla come direbbe l’ex calciatore e presidente onorario della Juventus, Boniperti, è vincere ed il Bari al terzo anno di fila nella terza serie, deve puntare alla promozione diretta. Ci aspetterà un girone infernale, dove ancora da decifrare la presenza del Pescara, se sarà inserita nel girone C o in altro girone, in base al criterio orizzontale assegnato dalla Lega Pro. E con il Pescara, il Bari in passato ha avviato tanti scambi di giocatori, da Giovanni Loseto, Onofrio Loseto, Bivi e tantissimi altri, in questo caso potrebbe approdare sulla riva dell’Adriatico, proprio l’attuale tecnico della Ssc Bari, Gaetano Auteri, ma prima dovrebbe rescindere con i Galletti, anche qui bisognerà aspettare. Pazienza virtù dei forti, anche se il prossimo ritiro incombe e dovrebbe partire da metà luglio, con una sede tutta da definire, dove ci sono in lizza il Trentino Alto Adige, l’Abruzzo o sempre le Marche, ma non più Cascia. Per la guida dei biancorossi però il primo nome resta quello di Domenico Toscano, ex Reggina, seguito in una virtuale griglia da Beppe Scienza che con il Monopoli nelle ultime tre stagioni ha centrato due volte i playoff e valorizzato i giovani, tra i profili liberi da qualche giorno c’è anche Stefano Vecchi (ex allenatore dell’Inter Primavera con la quale ha vinto tutto o quasi) liberatosi dal Sud Tirol, ed infine ma non per ultimo, il nome di Massimo Pavanel della FeralpiSalò che verrebbe volentieri in caso di chiamata ma è più defilato. Suggestive invece le ipotesi di Fabio Caserta, vicinissimo ad accordarsi con il Benevento, e di Sottil, allenatore che dovrebbe rinnovare con l’Ascoli e ricercato anche da altri club in serie cadetta. Quello, infine, ma a noi più gradito per competenza ed attaccamento ai colori biancorossi, è quello di Emiliano Bigica, resterebbe un profilo azzeccato, ma ad oggi non c’è stato nessun contatto, se non un sondaggio timido l’estate scorsa, ed il tecnico è in forza alla Primavera del Sassuolo Calcio.  Per quanto concerne il parco giocatori, capitan Valerio Di Cesare, va in scadenza il prossimo 30 giugno, ma lui vorrebbe continuare a giocare e prima di guardarsi altrove parlerà sicuramente con la società e nuovo ds. Probabile permanenza invece per D’Orazio e Simeri, in rientro da prestiti dall’Ascoli perché ricercati proprio da Polito. In uscita ci sono tanti giocatori, dai difensori, all’attaccante perno, Mirco Antenucci, con quest’ultimo destinato ad andare via, con la Spal in poule sempre interessata anche se non può permettersi l’ingaggio oneroso ma sicuramente altri club monitorano la situazione in attesa di affondare il colpo al momento opportuno ed attenzione anche al ritorno del club giallorosso, il Lecce che già un paio di stagioni fa stava per strappare il giocatore al Bari. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 192 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *