Sconti dal 2 luglio: “Questi sarebbero saldi di fine stagione?”
25 Giugno 2022
Cinque Comuni del barese domani sceglieranno il sindaco al ballottaggio
25 Giugno 2022

“Siamo nella fase di coda del virus”

“Siamo nella fase di coda del virus”: il professor Pieluigi Lopalco, epidemiologo e già assessore regionale alla Sanità, analizza così il momento Covid della Puglia.

Professor Lopalco, come stiamo?

“Siamo nella fase di coda del virus, anche se questa coda è ancora lunga. In poche parole è in atto uno stillicidio di casi e di infezioni, sia pur non gravi”.

Possiamo dire che siamo in fase endemica?

“Certamente sì. Penso che in estate il virus sarà quasi del tutto assente e potremo goderci questa stagione in santa pace. Purtroppo, questo va detto, i ricoveri sono ancora elevati al pari dei decessi”

IV dose, che fare?

“Intanto sono meravigliato da una risposta così bassa e invece occorrerebbe una maggior attenzione. A mio avviso devono fare il richiamo le persone con bassa difesa immunitaria e gli anziani. I giovani in buone condizioni fisiche, invece, non hanno alcun motivo di farsi la dose di richiamo. Il grosso problema non sta solo nella IV dose, ma anche in molti, specie tra i giovani, che neanche hanno fatto la terza”.

Tuttavia vi è chi ha contratto il virus pur avendo fatto la terza dose, come la mettiamo?

“Ma in questo caso il virus agisce molto blandamente e non ti manda all’ospedale”.

Ospedale Covid in Fiera: nota dolente…

“Dice bene quando usa l’ aggettivo dolente. Quando è stato fatto c’era un problema reale di terapie intensive . Visto che sono stati spesi tanti soldi, mi domando: è il caso di smantellarlo?”.

Commissione di indagine sulla pandemia: che ne pensa Lopalco?

“Faccio questo paragone. Quando accade un brutto incidente stradale si corre ai ripari e si danno i soccorsi, ma dopo ci si deve domandare: come è accaduto? Sono state adottate le giuste misure? Nel caso che ci interessa io parlerei di una commissione di analisi per valutare le riposte e ove vi siano stati errori trovare le contromisure per evitare di ripeterli in futuro. Una cosa è certa: durante la fase acuta ci siamo divisi troppo, la politica ha litigato e bisognava far lavorare maggiormente i tecnici”.

Bruno Volpe

 539 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *