Sport

Sogliano: “Non ho nessun rimpianto”

 

Senza infamia e senza gloria, se dovessimo definire il calciomercato biancorosso. Un mercato da appena sufficiente con una difesa rivoluzionata, con le cessioni di Capradossi che ha fatto ritorno alla Roma, rescindendo il prestito con i biancorossi, Fiammozzi andato a rafforzare il Pescara, Tonucci al Foggia in apertura di mercato e con degli acquisti che sono più delle scommesse che delle certezze, come Andrade dal River Plate, attaccante classe 1994, dovrà dimostrare di essere all’altezza e di ritagliarsi spazio in una batteria di attaccanti sovraffollata con Floro Flores in cerca di riscatto, Nenè, Kozak, oltre a Galano ed Improta. La ciliegina sarebbe stato l’arrivo di Memushaj dal Benevento, ma il presidente Vigorito ha alzato un muro dall’inizio, e l’ottimismo arrivava soltanto dall’entourage del giocatore. Pertanto, adesso mister Grosso non avrà più alibi in caso di altri passi falsi con le big, poiché il direttore sportivo stesso ha ribadito anche ieri ai microfoni di Antenna Sud di aver messo a disposizione un Bari competitivo: “Non ho rimpianti, resta un Bari all’altezza delle avversarie. Era inutile intervenire a casaccio. Non interverremo sul mercato degli svincolati”. Sulla telenovela-Memushaj ha infine concluso: “Il Benevento ha deciso di trattenere il giocatore che era comunque interessato a scendere di categoria e mettersi in mostra con noi. Non potevamo acquistarlo a titolo definitivo, ma solo in prestito. Anderson, invece al centro delle trattative lo volevano per cifre non idonee e noi non svendiamo un nostro patrimonio. Abbiamo fatto le nostre valutazioni ed il ragazzo tornerà pienamente a disposizione di Grosso”. Il dirigente sportivo parlerà nel tardo pomeriggio presso la sala conferenze del San Nicola dinnanzi ai giornalisti per tracciare il punto completo delle trattative e delineare ulteriormente gli obiettivi.

M.I.


Pubblicato il 1 Febbraio 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio