Acqua pubblica: “Se Emiliano non c’è, apra Loizzo il tavolo tecnico”
18 Marzo 2017
Un raschio nella Terra
21 Marzo 2017

Sogliano : “Sono molto arrabbiato, ora fuori gli attributi”

Tempo di osservazioni e riflessioni in casa Bari dopo che la truppa biancorossa è stata sbriciolata dal Trapani di Calori. Ieri in conferenza stampa a mezzogiorno è intervenuto il direttore sportivo Sean Sogliano ha strigliare la squadra ed analizzare la pesante ed ‘inspiegabile sconfitta’ a detta dello stesso tecnico: “Abbiamo perso tutti. E’ arrivato un risultato inatteso, tuttavia con la squadra ho parlato al ritorno da Trapani. La squadra è rimasta in albergo nella notte appena passata, e volevo che loro meditassero sulla sconfitta maturata ieri. Già da oggi, dobbiamo tornare a lavorare perché sarà una settimana difficile. Ci stiamo interrogando perché questa squadra fatica così tanto in trasferta. Ora è il momento di fare i fatti, e domenica prossima abbiamo una partita importante contro una squadra in forma. Dobbiamo avere la forza di alzare la testa e rilanciarci”.

Sul tipo di atteggiamento che d’ora in poi nelle restanti gare, di cui cinque in casa e ben sei in trasferta, ha parlato in modo diretto e lanciato un messaggio chiaro: “La squadra è mancata mentalmente, domenica gli stessi giocatori devono dimostrare di avere le palle. Non ci sono problemi nello spogliatoio, altrimenti non avremmo vinto contro il Frosinone o inanellato tre vittorie consecutive, come accaduto qualche settimana fa. Vincere è sempre difficile, negli ultimi tempi abbiamo avuto una grande forza mentale in casa e approcciato male le gare in trasferta. Dopo una sconfitta del genere, non bisogna parlare, ma solo lavorare. I giocatori dovrebbero leggere le critiche giornalistiche quando si perde, piuttosto che quando si vince per avere la rabbia giusta per approcciare la sfida seguente”. L’obiettivo quello dei playoff resta assolutamente alla portata ma il Bari non deve perdere la giusta tensione e non sbagliare più approccio in modo disarmante perché se no perderebbe ulteriori posizioni e la faccia nei confronti dei propri tifosi. Nello specifico a riguardo di cosa è mancato contro al Trapani il dirigente ha tirato ancora le orecchie ai suoi giocatori e li ha chiesto di dare di più: “Quando giochiamo su certi campi, di squadre meno blasonate, le avversarie moltiplicano le forze mentre noi andiamo in difficoltà. Ci sta per una squadra di alta classifica perdere con l’ultima, ma non mi va giù il modo in cui abbiamo perso. Eppure la gara di Trapani è stata preparata bene in settimana. Ora dobbiamo prenderci le critiche, rimboccarci le maniche e fare una grande partita contro il Novara. Dobbiamo trovare la soluzione per rimediare in fretta. Rispetto i tifosi biancorossi, posso assicurarvi che anche noi abbiamo sofferto come loro”. Il suo Bari ha i mezzi tecnici, dispone di un allenatore capace e ha nelle corde la forza di rialzarsi, ma dovrà rispondere quanto prima: “Il Bari ha un alto tasso tecnico e molte volte abbiamo avuto temperamento. Quando manca quest’ultima componente, in B si fa fatica. Campionato cadetto senza playoff? Tutto è possibile. Oggi – ieri, ndr- la squadra si è allenata, domani avrà un giorno libero e riprenderà ad allenarsi martedì. Tornare subito in ritiro ieri è stato un segnale doverono nel rispetto dei nostri tifosi presenti a Trapani”.

M.I.

 

 

 281 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *