Fracchiolla: “Bari non temere, ma occhio alla mia ex Virtus Francavilla”
24 Gennaio 2021
Minima moralia (Meditazioni sulla Vita Offesa. T. Adorno) (87)
26 Gennaio 2021

Stesa la Virtus Francavilla con le doppiette di Antenucci e Marras

I numeri spesso sono criticati dai tecnici, ma sono indicativi e spesso evidenziano pregi e difetti di quanto realizza una squadra nel corso di un campionato, e se da una parte la Ternana è capolista, i Galletti sono lì che non mollano la presa e mister Lucarelli lo sa. ‘Non ci penso proprio al piano B’ aveva risposto ad una nostra domanda giovedì scorso, mister Auteri ed ancora una volta ha dimostrato di crederci conseguendo un risultato utile. Il Bari ieri al San Nicola tra le forti raffiche di vento ed una temperatura molto bassa ha steso la Virtus Francavilla che all’andata aveva sfiorato il pari ed impressionato maggiormente. La partita al ‘San Nicola’ si è conclusa sul punteggio di 4-1 con le reti nel primo tempo di Mirco Antenucci, alla mezz’ora circa, tre minuti dopo ha trovato il pari Castorani in un’azione molto simile a parti invertite, a seguire ci ha pensato Marras al 40’ segnando dal dischetto, dopo esserselo procurato un rigore con molta arguzia e da ‘ mestierante’; nella ripresa, il numero dieci barese ha messo a segno la sua doppietta personale, con un pallonetto che ha ingannato il portiere brindisino ed a chiudere i conti e firmare il poker è stato ancora una volta Antenucci, portatosi in testa con undici reti alla classifica dei cannonieri. Tre punti in cascina per i biancorossi che non spostano la classifica ma che di sicuro lanciano un segnale alla capolista Ternana, vittoriosa di misura e con fatica contro una la Viterbese di Tounkara, spuntandola soltanto grazie ad una rete dell’ex Bari, Furlan.

DOPPIO ANTENUCCI & DOPPIO MARRAS  FIRMANO IL POKER BIANCOROSSO  – Nella rifinitura del sabato mister Auteri aveva schierato Candellone nel terzetto d’attacco insieme a Marras ed Antenucci, nonostante Citro era apparso in forma e Montalto, punta di peso che con il numero sette aveva dimostrato intesa lasciato in panchina ma a causa delle voci di mercato. In difesa sono tornati Di Cesare e Ciofani accanto a Sabbione con Minelli, quest’ultimo in panchina e subentrato nel finale. In mediana anche lì novità con l’inedita coppia Lollo-Bianco, mentre sugli out Andreoni sulla fascia destra e Rolando dall’altra parte. Sull’altro versante con la divisa nera ed un coriaceo 3-5-2 la Virtus Francavilla di mister Trocini reduce dalla vittoria di Palermo. Dopo neanche due minuti il Bari si è visto annullare la prima occasione da gol per fuorigioco. Al terzo minuto imbeccato da Bianco, Antenucci è andato al tiro da posizione defilata ma Crispino si è opposto mettendoci letteralmente la faccia. La squadra ospite ha provato a rispondere con una botta da fuori da parte di Di Cosmo ma Frattali ha bloccato con sicurezza. Al quarto d’ora ci ha provato ancora la squadra brindisina con Vazquez ma Frattali ci ha messo ancora una volta una pezza. Qualche minuto dopo c’è stato un nuovo errore della difesa biancorossa: questa volta di Rolando con Vazquez che si è immolato verso Frattali, ma il numero uno barese è stato decisivo. La partita è entrata nel vivo e si è incattivita, oltre ad essere condizionata per tutto il resto della gara da forti raffiche di vento. Al minuto 33’ è stato il Bari a passare in vantaggio: Marras dalla trequarti ha pennellato in area per Candellone che di sponda ha servito un pallone sanguinoso per Antenucci, il quale con una botta di prima intenzione ha infilato Crispino e messo a segno la sua decima rete stagionale. La gioia però è durata meno di tre minuti perché Rolando ha perso un altro pallone e Nunzella ha innescato Ciccone che portatosi dal fondo ha servito a Castorani la possibilità di far partire una fucilata che non ha lasciato scampo a Frattali, forse ostruito dai difensori e partito con qualche secondo di ritardo.  Al 37’ c’è stata un’altra fiammata biancorossa: Marras viene toccato in area da un difensore avversario e si lascia cadere con facilità, l’arbitro tuttavia non ha dubbi ed ha concesso il penalty. Dal dischetto è andato il numero dieci a sorpresa, perché di solito ci va Antenucci, ma è stato impeccabile ed ha trasformato spiazzando Crispino. Primo tempo conclusosi con il Bari sul 2-1. Nella ripresa il Bari si è reso subito pericoloso grazie ad uno scatenato Rolando, devastante nei secondi 45 minuti. Al 54’ la squadra di Auteri grazie ad un lungo lancio di Valerio Di Cesare, avvenuto dalle retrovie, ha pescato Marras che in modo lesto ed agevolato quasi da un’altra sponda di Candellone e specie dal vento, ha lasciato partire un tiro a pallonetto che ha beffato Crispino e segnato la terza rete della gara. Al minuti 68’ i biancorossi sulle ali dell’entusiasmo grazie ancora al numero dieci Marras con un passaggio che ha tagliato la difesa ha servito una palla sanguinosa per Antenucci che ha bucato ancora una volta l’estremo difensore brindisino e realizzato la sua undicesima rete stagionale. Due minuti dopo c’è stato lo stesso copione con i due protagonisti che si sono scambiati i ruoli e questa volta Marras ha colpito il palo anziché buttarla dentro. Girandola di cambi finale da ambedue le parti, ma nel Bari c’è stato anche il tempo per il debutto di Sarzi. Tre i minuti di recupero non finale che non cambiano il risultato: 4-1 per i biancorossi e 41 punti in classifica ed il prossimo impegno sarà contro il Teramo sabato prossimo mentre la Virtus Francavilla ospiterà la Turris.

LA VOCE DEL TECNICO  – Al termine della vittoria biancorossa ai microfoni ufficiali il tecnico Gaetano Auteri ha fatto la sua disamina ed espresso le sue considerazioni: “Eravamo reduci da una settimana complessa, siamo stati bravi e concreti. Di fronte abbiamo incontrato una squadra che per valore ha una classifica diversa, sono ben organizzati e di qualità”. Sul match ed alcuni suoi giocatori ha detto: “Rolando ha giocato spesso in questo ruolo e con questo sistema di gioco. I rigoristi sono Antenucci e Marras, sono loro a gestirsi in campo. Vorrei però che migliorassimo alcune cose sulla tensione. La pressione di squadra si può fare contro una squadra che gioca come il Francavilla altrimenti dovremmo andare in campo con i fucili. Ogni punto è importante e ci capiterà di incontrare squadre chiuse, e noi dovremo essere bravi a stanarle”. Una chiosa anche su Adriano Montalto non subentrato e che potrebbe salutare Bari sponda Reggina: “Montalto è disturbato da alcune voci di mercato. Sono fiero di questo gruppo. Chi è andato via lo ha fatto per scelte personali che non sono sempre di natura tecnica ma possono essere contrattuali. Ripeto sono fiero di questo gruppo affiatato e con me, aggiungo, giocheranno sempre i più meritevoli”.

TABELLINI & PAGELLE

BARI (3-4-3): Frattali 6.5, Ciofani 6, Sabbione 6.5, Di Cesare 7 (72′ Minelli 6), Andreoni 6 (78′ Semenzato s.v.), Bianco 6 (72′ De Risio s.v.), Lollo 6.5, Rolando 7, Marras 8.5 (81′ Sarzi s.v.), Antenucci 8.5 (73′ Citro 6), Candellone 7. A disp.: Marfella, Perrotta, Maita, Hamlili, Corsinelli, Montalto. All. Auteri 8.

VIRTUS  FRANCAVILLA (3-5-2): Crispino 5; Delvino 5.5, Pambianchi 5.5, Caporale 5.5 (77′ Sparandeo s.v.); Di Cosmo 6, Castorani 7, Zenuni 6 (86′ Carella s.v.), Franco 6 (77′ Tchetchoua s.v.), Nunzella 6.5 (86′ Calcagno s.v.); Ciccone 6.5 (86′ Adorante s.v.), Vazquez 6.5. A disp.: Costa, Negro, Sarcinella, Celli, Maiorino, Buglia, Magnavita. All. Trocini 5.5

Arbitro: Maranesi di Ciampino
Assistenti: Trischitta – Micalizzi
IV: Pascarella

Marcatori: 33′, 68′ Antenucci (B), 36′ Castorani (V). 40′ rig. e 54′ Marras (B)
Note – ammoniti Franco, Di Cosmo (V), Bianco, Ciofani, Marras (B). Recupero: 1′ pt, 3′ st.

Ph. Tess Lapedota

Marco Iusco

 320 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *