Sport

Suggestioni di mercato: il Bari corteggia Anthony Partipilo

Le date ufficiali non sono ancora state ufficializzate ma, con molta probabilità, la squadra dovrebbe sostare in Abruzzo dal 10 al 24 luglio

È stata ormai archiviata la presentazione ufficiale del team tecnico alla guida della nuova era De Laurentiis, che vede al timone lo stesso Presidente Luigi, coadiuvato da figure di spessore, sia a livello di esperienza professionale che carismatico, quali: Valerio Di Cesare, che affiancherà il più esperto Giuseppe Magalini, rispettivamente nel ruolo di vice e direttore sportivo, e il tecnico Moreno Longo. Tra le varie dichiarazioni rilasciate, in occasione della conferenza stampa dello scorso venerdì, ha colpito sicuramente la determinazione con cui Longo abbia richiesto alla società del Bari di avere quanti più giocatori possibili prima della partenza per il ritiro di Roccaraso. Le date ufficiali del ritiro non sono ancora state ufficializzate ma, con molta probabilità, la squadra dovrebbe sostare in Abruzzo dal 10 al 24 luglio. A tal riguardo, intorno all’8 dovrebbe essere previsto il raduno, per poi partire nel giorno successivo. Ciò significherebbe che mancano due settimane all’inizio della vera preparazione pre-campionato, per come la intende il nuovo tecnico biancorosso, con il mercato estivo che ufficialmente parte il 1 di luglio. Ovvio che le suggestioni di mercato, prima che diventino delle concretezze, sono già in atto da diversi giorni: probabilmente gli stessi Valerio Di Cesare e Giuseppe Magalini vi stanno lavorando da prima che ci fosse la loro presentazione ufficiale.

Magalini, sempre in occasione della presentazione in sala stampa, ha confermato come, a margine dei colloqui che si instaureranno con tutti i giocatori di proprietà, si faranno delle valutazioni su coloro che dimostreranno di voler restare e continuare a lottare per un obiettivo ‘ambizioso’, così come lo ha definito il Presidente Luigi De Laurentiis. Partendo quindi da queste valutazioni, si dovrà sicuramente aggiungere quella che riguarda la lista ‘under’ e ‘over’, nella fattispecie di Achik e Morachioli che, da quest’anno, passano dalla lista ‘under’ a quella ‘over’ e ciò potrebbe condizionare la loro permanenza nella rosa biancorossa. Molti ‘under’, come Colangiuli e Lops, verranno sicuramente valutati in ritiro. Da considerare è anche la questione Maita, legato al Bari fino al 2026 con cifre importanti, che in settimana si dovrà incontrare con la società per decidere il suo futuro. L’anno scorso ha rifiutato il corteggiamento del Palermo ma, nel finale della passata stagione, aveva dimostrato la volontà di staccare la presa. La sua decisione sarà fondamentale, dato che è il primo candidato ad indossare la fascia da capitano, in qualità di erede di Valerio Di Cesare. Alcuni interessamenti sembrano giungere per il calciatore messinese da parte del Cesena dell’ex tecnico biancorosso, Michele Mignani. La questione prestiti si è conclusa con il solo riscatto di Giuseppe Sibilli, di conseguenza, Magalini ha parlato della necessità di 10-12 innesti nella presente rosa.

Iniziano quindi a spuntare dei nomi che riguardano le suggestioni da cui si sta facendo prendere la dirigenza del Bari per rimpinguare la rosa a disposizione. Data l’imminente necessità, con molta probabilità, si partirà dalla figura del portiere e di almeno un attaccante. Per quanto riguarda l’estremo difensore, il Bari ha al momento il solo Pissardo, con contratto fino al 2025, ma, secondo alcune indiscrezioni della testata Passione Bari Radio Selene, si sta lavorando per lui ad un prolungamento contrattuale. Con ogni probabilità, Pissardo dovrebbe tornare ad occupare il ruolo di secondo, per cui il Bari si sta muovendo alla ricerca del nuovo numero 1, mostrando interesse per Mirko Pigliacelli 30enne del Palermo, Fulignati del Catanzaro e Rinaldi del Parma.

Il reparto attaccanti risulta essere l’altro estremamente sguarnito, ed ecco che le suggestioni prendono la via di due ‘under’ di proprietà del Napoli: Sgarbi, classe 2001, che si è distinto con l’Avellino, ed Ambrosino, classe 2003 ex Catanzaro, così come captato dall’emittente Telebari. Un altro nome tra gli ‘under’ che piace è quello di Compagnon, 22enne esterno offensivo di proprietà della Juventus, che ha fatto bene nella Feralpisalò. Queste le prime operazioni di mercato che si potrebbero chiudere in breve tempo. Più tempo ci vorrà per i profili di esperienza, data la richiesta sul mercato e le aspettative dei giocatori, volenterosi di cimentarsi anche nel massimo campionato. Su tutte, secondo l’emittente Telebari, spunta quella di Anthony Partipilo, attaccante di proprietà del Parma, nativo della città di Bari, del quartiere san Girolamo, che ha già militato nella squadra biancorossa nelle giovanili e ha maturato qualche presenza di Coppa Italia. Partipilo era stato già sondato dal Bari in precedenza, ma ha un ingaggio importante ed un contratto con il neo-promosso Parma fino al 2027. È evidente come il giocatore voglia provare ad inserirsi nella massima serie ma, in alternativa, Bari potrebbe essere in cima alla lista dei desideri del calciatore barese.  Partipilo si inserirebbe bene nel modulo più utilizzato da Longo, il 3-4-2-1 o 3-4-1-2, in qualità di seconda punta, ma al Bari serve necessariamente anche una prima punta di spessore. A tal riguardo, a Longo piace Alberto Cerri che era con lui a Como, inseguito da Palermo e Sampdoria, non riscattato dall’Empoli. L’operazione non è semplice perché l’attaccante vorrebbe provare l’esperienza in Serie A, con lo stesso Como, e perché percepisce un ingaggio importante. Rispunta anche il nome di Massimo Coda, il desiderio proibito di tutta la Serie B. (ph. Tess Lapedota)

T.L.

 


Pubblicato il 25 Giugno 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio