Attualità

Superbonus, addio 110% ma non per tutti: cosa succede

(Adnkronos) – Addio superbonus. Dal 2024 l'agevolazione fiscale che consente a chi ristruttura una casa di avere un credito d'imposta del 110% sarà archiviata (ma non per tutti), per lasciare il posto a uno sconto del 70%. Per un altro anno, il 2025, ci sarà ancora il bonus ma ulteriormente decurtato al 65% e poi si chiuderà il capitolo. La misura, introdotta in piena pandemia, a fine novembre pesava sulle casse dello Stato per 96 miliardi di euro e stima che entro la fine dell'anno si aggiungeranno altri 20 miliardi circa.  Il vecchio 110% però non scompare del tutto, resterà per le abitazioni che sono state danneggiate dai terremoti. Il nuovo strumento – lo sconto del 70% – che andrà a sostituire il superbonus potrà essere utilizzato solo dai condomini. Mentre i proprietari di villette dovranno completare i lavori entro la fine dell'anno se li hanno avviati entro il 30 settembre 2022, con un avanzamento almeno del 30%, o se hanno avviato i lavori nel 2023, e rientrano nei criteri del quoziente familiare. Il vecchio 110% però non scompare del tutto, resterà per le abitazioni che sono state danneggiate dai terremoti.  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 27 Dicembre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio