Attualità

Tempesta solare investe la Terra, aurore boreali e gps in tilt: cosa aspettarsi oggi

(Adnkronos) –
Una forte tempesta solare investe la Terra in queste ore. La National Oceanic and Atmospheric Administration (Nooa) statunitense ha valutato la tempesta geomagnetica a 4 su un scala di 5. Una tempesta, valutata su questa scala, non era più accaduta dal 2005. Il picco dell'attività geomagnetica potrebbe essere registrato nella giornata di oggi. La Noaa sta lavorando con gli operatori satellitari e di rete per prepararsi a eventuali interruzioni di energia, dovute alla tempesta solare, ma i singoli individui non dovrebbero essere costretti a prendere misure straordinarie, ha detto Shawn Dahl, coordinatore del servizio per lo Space Weather Piction Center della Noaa nel corso di una conferenza stampa.  Con la tempesta solare, inoltre, si potrebbe assistere ad aurore boreali ma le probabilità saranno più alte negli Stati Uniti settentrionali, in Canada e nel nord Europa. Nella sua forma più forte, la tempesta potrebbe portare ad avvistamenti di aurore che possono essere viste a occhio nudo fino all'estremo sud dell'Alabama fino alla California settentrionale, secondo lo Space Weather Prediction Center della Noaa. "Se vi capita di trovarvi in un'area buia, priva di nuvole e relativamente non inquinata dalla luce, potreste vedere uno spettacolo di aurore piuttosto impressionante", ha spiegato Rob Steenburgh, scienziato spaziale presso lo Space Weather Prediction Center della Noaa. Le tempeste geomagnetiche sono difficili da prevedere e, a volte, le previsioni sull'aurora boreale possono deludere se i tempi di una tempesta cambiano o il suo campo magnetico non è allineato con quello della Terra. Le intense tempeste geomagnetiche a volte possono quindi anche avere ripercussioni sulle reti energetiche, le comunicazioni Gps o sui satelliti geostazionari.  La tempesta non dovrebbe avere un effetto diretto su cellulari o sulle carte di credito, ma un'interruzione di corrente potrebbe avere effetti secondari.  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 11 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio