A Lesina non ci facemmo onore?
3 dicembre 2017
“Chianche trappola”, in tanti inciampano e si fanno male
3 dicembre 2017

Torneo di calcio a sette per raccogliere fondi per il “Villaggio dell’Accoglienza Agebeo”

In occasione dei quindici anni dalla scomparsa di Vincenzo Farina per leucemia, il CSEN (Centro sportivo educativo nazionale ) in collaborazione con il Centro Sportivo Di Cagno Abbrescia, il Comune di Bari, Uniba ASD e l’associazione di genere socio-educativa e culturale “Cucciolo”,  ha organizzato il quindicesimo “memorial” calcistico a 7  dedicato in suo onore. Un “calcio alla leucemia” è il titolo del torneo a nove squadre con il versamento di una quota di iscrizione che sarà devoluta a favore del progetto “Villaggio dell’Accoglienza Agebeo – trenta ore per la vita”. La competizione si svolgerà domenica 3 dicembre, presso il Centro sportivo Di Cagno Abbrescia, con inizio alle ore 9.00. Le squadre che scenderanno in campo, desiderose di contribuire alla realizzazione del progetto “messo in cantiere” dall’associazione, sono:  Agebeo, Comune di Bari, Mc Donald, Poste Italiane, Giornalisti di Puglia, Uniba ASD, Di Cagno Abbrescia, CSEN Bari, Levante Azzurro – Modugno.Per lo svolgimento del  torneo saranno sorteggiati 3 gironi composti da 3 squadre cadauno. Al termine della gara saranno premiate le prime tre squadre di ogni girone, la migliore seconda e la migliore terza.Madrina di eccezione della giornata sarà Claudia Carbonara, preparatissima giornalista sportiva, esperta di calcio.Al margine dei campi di gioco saranno predisposti ampi spazi attrezzati anche per i bambini e per eventuali accompagnatori, non amanti del calcio giocato: giochi gonfiabili; sculture di palloncini e truccatori; attività di intrattenimento musicale e scenografico a cura dei  Timpanisti – “ Militia Sancti Nicolai” e uno stand gastronomico, nel quale sarà  promossa la somministrazione e la vendita dei prodotti gastronomici del tarallificio “La fenice” di Palo del Colle, sempre a favore di Agebeo.Il supporto medico-sanitario in campo sarà garantito dall’Associazione Poseidon.Alla conferenza stampa di presentazione del torneo hanno partecipato: Antonio Decaro, Sindaco della città metropolitana di Bari; Pietro Petruzzelli, Assessore all’Ambiente e allo Sport del Comune di Bari; Maurizio Scalise, Segretario Uniba ASD; Francesca Falsetti, Capo Ufficio Gabinetto del Rettore – Università degli Studi di Bari; Nicola Abbinante e Paola Gennaro, Poste Italiane; Deborah Di Cosola e Vito Candelora, rispettivamente responsabile amministrativo e responsabile squadra di calcio di Mc Donald; Giuseppe Cascella, Presidente della Commissione Sport del Comune di Bari;  Giuseppe de Giorgio, consigliere del Comune di Bari, in veste di capitano della squadra; i Timpanisti “Militia Sancti Nicolai”; Angela D’Oria e Elio Di Summa nella veste di Presidente e di ex-Presidente dell’UISP Bari; Michele Farina, Presidente dell’Agebeo; Giuseppe Cristian Tomasicchio, Presidente del centro sportivo Di Cagno; Vito Renna, Presidente del Circolo tennis “Marcello Renna” di Giovinazzo; Pasquale Paparella, Dirigente “Levante Azzuurro” calcio di Modugno; Nicola Damiani, Consigliere del II Municipio e Vito Calabrese, Vice-presidente Associazione “Cucciolo”.Cascella ha esposto l’iniziativa, ne ha sottolineato lo scopo benefico e ha presentato il Presidente di Agebeo definendolo “il Ghandi di Bari. Un super eroe che ha realizzato qualcosa di veramente importante un’opera grandiosa che ha concretizzato non per lui ma per la nostra città”. Michele Farina con voce commossa ha dichiarato: “Io ci metto il cuore, ma ho bisogno della vostra mano. Quando un bambino si ammala di leucemia o di cancro, dei genitori non importa nulla a nessuno. Invece sono i primi ad aver bisogno di aiuto perché devono avere la forza di sostenere se stessi e i propri figli. Il primo genitore ha dormito nel letto di Vicenzo, quando lui era già volato in cielo e io sono stato contento di poterlo aiutare. Se ognuno di voi facesse qualcosa, potremmo raggiungere il nostro scopo. Questa è un’avventura che ho sposato quando mio figlio si è spento tra le mia braccia. Datemi una mano e creiamo rete. ” Ha concluso il suo intervento affermando che lui non smette mai di ringraziare tutti, anche questa amministrazione comunale che si occupa sempre  del sociale.Il Sindaco ha ribadito la volontà e l’impegno della città di Bari a sostenere l’opera di questo supereroe, anche perché “Michele sta realizzando un villaggio e un’opera del genere non è affatto semplice – ha dichiarato Decaro – ma lui è riuscito a fare tutto ciò. Noi, come amministrazione comunale, inviteremo la cittadinanza a realizzare questa opera e a tagliare il nastro.”Ha concluso la conferenza il consigliere Picaro invitando tutti a dimostrare che Bari ha un cuore.

Marina Basile

135 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *