Attualità

Ucraina, militari russi in crisi: cosa succede all’esercito di Mosca

(Adnkronos) – "L'esercito russo si trova ad affrontare "una crisi di salute mentale" che incide sull'efficacia dei combattimenti. Lo scrive il bollettino giornaliero dell'intelligence britannica, ricordando che nel dicembre 2022 "psicologi russi avevano identificato circa 100mila soldati con sindrome di stress post traumatico". "Questi numeri sono ora quasi certamente ben più alti dato che i militari russi non hanno organizzato sufficienti rotazioni e possibilità di recupero" per le truppe mandate al fronte.  "Il problema – si legge – è stato sottolineato da vari comandanti, compreso il comandante del 58esimo dell'esercito combinato, generale Ivan Popov, che fu sollevato dal comando nel luglio 2023". Inoltre vi sono indicazioni che "medici russi mandino al fronte personale non in grado di combattere. Il numero degli appelli contro le commissioni militari russe sono più alti nel 2023 che nel 2022, molti dei quali respinti e abbandonati". "Con una mancanza di cura per la salute mentale e la capacità fisica di combattere dei soldati, l'efficacia di combattimento russo rimane a livelli sub ottimali", conclude l'intelligence britannica.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 11 Ottobre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio