“Green pass? Va bene, ma non possiamo fare i gendarmi”
4 Agosto 2021
Buoni risultati degli atleti ILCA ai Mondiali ed Europei
5 Agosto 2021

Ufficializzato Mazzotta, mentre per Sabbione ci sono le sirene del Pescara

Il Bari da due giorni è tornato ad allenarsi a casa propria, martedì lo aveva fatto individualmente mentre ieri ha svolto una doppia seduta, mattina e pomeriggio e finalmente si è assistito a sedute collettive. Infatti la società tramite il proprio sito ha reso noto che alla luce dei risultati dell’ultimo ciclo di tamponi effettuati, resta solo 1 caso di calciatore positivo. Il gruppo squadra si può allenare di gruppo in vista del debutto in Coppa, previsto il 21 agosto, la data dei calendari e composizione definitiva dei gironi è prevista per il 9 agosto, con la situazione Catania in fieri che se entro sabato non pagheranno ai propri tesserati gli stipendi, ed in tal caso al 99% sarebbe esclusa dal prossimo campionato 21/22. Nella mattinata nella tribunetta adiacente al campo dell’antistadio, assieme ai dirigenti, da segnalare la presenza straordinaria anche di Milani, un ex Bari ma anche ex vice allenatore di Vincenzo Vivarini, probabilmente soltanto passato a visitare la sua ex squadra per assistere all’allenamento. Mentre sempre ieri la società ha diffuso sul proprio canale ufficiale un video di uno svedese che ha lasciato il segno, dal 98/99 al 2000/01 con 85 presenze e 14 gol, di cui più di uno alle milanesi, tra i suoi bersagli preferiti, ovvero Yskel Osmanovski. L’attaccante che giunse al Bari a fine anni Novanta, lasciò il Malmoe ed al suo posto presero dalle giovanili, il giovane Zlatan, divenuto simbolo e leggenda della Svezia, tuttora in attività a grandi livelli. Dei giocatori in odore di cessione in prima fila ci sono Carlo De Risio e Alessio Sabbione, con il primo ad un passo dal Pescara ed il secondo sondato dalla Reggiana ma nel mirino anche lui del Pescara, dove ritroverebbero Auteri ed altri due compagni ex Bari. Se Sabbione è in uscita, stesso discorso vale per Perrotta, con quest’ultimo che piace al Catania ma gli etnei sono sul filo del rasoio per l’iscrizione e non è da escludere che altre società, compreso la Reggiana stanno monitorando la situazione per affondare il colpo al momento opportuno. Inoltre, sempre più prossimi all’addio, Nannini e Corsinelli verso la Lucchese, mentre il giovani Stasi dovrebbe tornare al Picerno. Per Mazzotta,  è arrivata l’ufficialità e legatosi sino al 2023 a titolo definitivo. Mazzotta, cresciuto nelle giovanili del Palermo, con cui nel ’08-’09 ha vinto uno Scudetto Primavera. Mazzotta ha esordito in B con la maglia del Lecce con venti presenze. Nella stagione successiva ’10 – ’11 ha indossato la maglia del Pescara ed a gennaio è passato al Crotone in serie cadetto per ben sei stagioni. Il ragazzo ha vestito anche le maglie di Cesena, Catania Frosinone e Palermo. Infine la società biancorossa a quanto pare avrebbe organizzato un paio di test congiunti con formazioni locali, una quella più sicura, secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione dovrebbe esserci domenica, mentre domani pomeriggio saranno presentate le nuove divise, dove dovrebbe tornare la terza divisa blu con l’aggiunta della quarta (che potrebbe essere presentata però a settembre), e con uno degli sponsor che dovrebbe avrebbe aver dissolto il contratto con la società biancorossa. Nota di merito per la società, invece, l’aver tolto quelle brutte reti che ostruivano ai sempre presenti tifosi dell’antistadio di sostenere ed incoraggiare la propria squadra del cuore, dal caldo di questi giorni al freddo e gelo invernale. (Ph. Ssc Bari).

M.I.

 

 

 356 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *