Sulla cabina elettrica si rende omaggio alle vittime della mafia
20 Luglio 2022
Luigi De Laurentiis: “Mi auguro di vedere un San Nicola pieno e di restare in B”
20 Luglio 2022

Un Bari d’assalto alla ricerca della punta e degli ultimi tasselli

All’anagrafe il suo nome è Simeon Tochukwu Nwako, ma tutto ed anche dietro la maglia c’è scritto Simy, classe 1992 di nazionalità nigeriana e di proprietà della Salernitana. Nell’ultima stagione ha realizzato soltanto due reti, di cui una con la maglia della Salernitana contro il Bologna e l’altra contro la Cremonese, ma con la maglia del Parma dopo esserci arrivato nel mercato invernale. Forte fisicamente ha grande senso del gol anche se nelle ultime stagioni non è stato prolifico, perché con la maglia del Crotone ha uguagliato il record di venti reti in A, per un giocatore africano, ed è il giocatore nigeriano che ha militato in A, segnando più reti. A prescindere dai numeri che rafforzano l’idea che se dovesse arrivare potrebbe essere il partner ideale per Mirco Antenucci. Il ragazzo di proprietà della Salernitana è molto veloce nello scatto ed abile nel recuperare palloni difficili. Ma al momento mister Mignani può annoverare anche su Gianmarco Cangiano, classe 2001, giocatore in prestito dal Bologna con la quale ha debuttato anche in A, in questa stagione avrà la possibilità di mettersi in mostra e farsi apprezzare e molto bene ha già fatto in allenamento e nella partitella di domenica. Sabato 23 intanto ci sarà anche un assaggio di B contro il Frosinone dell’ex diesse biancorosso Guido Angelozzi che in Ciociaria è D.T: ed il suo tecnico è Fabio Grosso. Sarà infatti sabato per la squadra di Mignani un test altamente probante in vista del primo impegno ufficiale, il 31 luglio all’Arechi di Salerno contro il Padova, per la Coppa Italia, con la vincente che poi dovrà sfidare al ‘Bentegodi’ l’Hellas Verona.  Ma oltre alla punta in casa Bari, dove circolano anche altri nomi, alcuni che a sorpresa supererebbero quelli già fatti in questa settimana come La Mantia che ha scelto la Spal dove troverà come compagno di squadra, anche Moncini, un altro che a lungo era stato inseguito dai biancorossi ma che ha tentennato.  Ci sono due strade percorribili, quella che il Bari potrebbe puntare ad un profilo già rodato per la B, con l’età più avanzata che ha militato anche nella massima serie, o ad un giovane che può confermare le aspettative fatte già vedere nella stagione conclusa da poco più di un mese, come nel caso di Borrelli (ex Monopoli) ma di proprietà del Pescara. A centrocampo sfuma definitivamente Folorunsho, ex Bari ma di proprietà del Napoli che dovrebbe tornare a Reggio. Mentre sempre la reggina pare che stia valutando se accettare la contropartita tecnica che avrebbe offerto il Bari, ovvero uno tra Lollo o Belli per Nicola Bellomo, con quest’ultimo barese doc che non se lo farebbe ripetere due volte, se dovesse concretizzarsi tale trattativa. In difesa, come terzino c’è Dorval, ma alla luce dell’imprevisto accorso a Ricci che tornerà tra qualche mese, non è escluso il colpo di un altro under, salvo alla fine dovesse restare Mazzotta che si è messo in mostra nell’ultima amichevole. Chi, invece, ha scarse chance di restare sono: Celiento e Belli in difesa, a centrocampo Lollo e De Risio, ed in attacco Simone Simeri, Paponi e Marras, con quest’ultimo che potrebbe essere inserito nello scambio con Bellomo ma che sicuramente è destinato a lasciare la città barese a titolo definitivo. Intanto, ieri la truppa di Mignani ha svolto una doppia seduta di allenamento dinnanzi a tanti tifosi presenti e la campagna abbonamenti Ssc Bari, procede a gonfie vele, con oltre 1300 abbonati.

M.I.

 

 315 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *