Prima la grande scossa, poi il nubifragio
5 dicembre 2018
E il presepe resta senza Giuseppe e Maria …
5 dicembre 2018

Un Bari superlativo su tutti i fronti

La banda di Cornacchini sta infrangendo record su record, migliore difesa di tutti i campionati italiani, solo quattro subiti dal giovanissimo Davide Marfella, autore anche di due rigori parati, e con una media realizzativa di 2,23 gol a partita per un computo totale di 29 reti. Non abbiamo il capocannoniere della competizione, ma una squadra in grado di fare la differenza in qualsiasi frangente della partita, più spesso da dopo la mezz’ora in poi, anche se domenica è stato tutto speciale dalla coreografia, al gol dopo quaranta secondi, al poker a 0 che mancava da marzo 2016 quando fu battuta con un secco 4 a 0 la Ternana. Il Bari vuole continuare a scrivere la storia sportiva e produrre record nel suo percorso ahimè in serie D, per colpa di un imprenditore che l’ha fatta fallire senza neanche chiedere scusa alla città. Il perentorio quattro a zero rifilato alla Nocerina, frutto della decima vittoria in campionato ha dato dimostrazione che ad oggi i biancorossi sono la squadra più forte di tutti e nove gironi, ed anche nel così temuto girone delle pugliesi avrebbe detto la sua imponendosi, magari con qualche difficoltà in più sulla carta, ma sempre imponendo i propri ritmi ed esaltazione di un gruppo straordinario dove persino chi subentra segna, Bollino alla sua seconda rete. Al momento le altre compagini rivali negli altri gironi, solo il Lecco ha fatto meglio con 35 punti ed il Mantova con 34. Per quanto concerne l’attacco ha qualche retee di più, l’Adriese a 36, ma i pugliesi sono stati capaci in ben undici giocatori ad andare in gol, ed a guidare il gruppo in casa Bari sono Simeri (vicinissimo al gol anche domenica ma sfortunato) e Floriano a quota cinque, seguiti da Neglia a quota 4. Da ieri, tuttavia, il Bari è tornato ad allenarsi e preparare meticolosamente la prossima trasferta insidiosa contro il Portici, ed a seguire la sfida interna di Troina, e la trasferta a Rotonda il 15 dicembre, prima dell’ultima del girone di andata contro Roccella il 23 dicembre. Intanto, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Galasso la giunta comunale ha approvato due delibere relative alla manutenzione dello stadio San Nicola. Provvedimenti che riguardano gli interventi sugli impianti e gli interventi di tipo edile che spettano al Comune di Bari. Nello specifico con la prima delibera si andrà a risistemare gli impianti tecnologici, idrici, di illuminazione, di irrigazione e di climatizzazione, riscaldamento, antiincendio, sulle centrali termiche, sulle cabine di trasformazione di media e bassa tensione, con i relativi quadri di comando. Un tipo di manutenzione importante che potrà essere effettuata a chiamata a seconda della necessità più impellente. L’importo complessivo dell’accordo ammonta alla cifra di 633mila euro. La seconda delibera concerne lo studio di fattibilità per un accordo quadro di durata biennale, in riferimento alle lavorazioni di tipo edile, ovvero dal rifacimento e ristrutturazione delle pavimentazioni, strutture in cemento armato e tutto ciò che concerne gli aspetti strutturali dell’impianto sportivo per un importo complessivo che ammonta ad 1 milione e 970mila euro. Ieri, inoltre è stata annunziata la partnership tra la Ssc Bari e Birra Peroni.

 

La partnership del club con la Peroni: sarà la ‘birra ufficiale’ della società

 

 

Il Bari ha ufficializzato, con un incontro nella sala giunta di Palazzo di citta’, la nuova partnership con Birra Peroni. Alla conferenza hanno partecipato Michele Tatone, direttore Vendite Peroni Sud Italia – Canale Horeca -, per il Bari il club manager Matteo Scala, l’allenatore Giovanni Cornacchini e il bomber Roberto Floriano, oltre al sindaco di Bari Antonio Decaro.   “La birra Peroni torna ad essere sponsor del Bari, rinnovando anche in Serie D un rapporto nato lo scorso anno – ha esordito il sindaco di Bari Antonio Decaro -. Sia la Peroni sia la nostra squadra di calcio sono due marchi riconosciuti da tutti sul nostro territorio. Durante il periodo in cui ho dovuto decidere le sorti della nuova societa’, ho potuto capire quanto sia stretto il legame tra la citta’ e la squadra di calcio. Lo stesso puo’ dirsi della Peroni, un’azienda solida che e’ a Bari da quasi 70 anni”.  “In Peroni siamo molto contenti di confermare il nostro sostegno e vicinanza alla squadra del Bari e di condividerne valori e passioni”, ha dichiarato il direttore Peroni Michele Tatone.   Il presidente del Bari Luigi De Laurentiis, assente all’incontro,  ha salutato cosi’ l’iniziativa: “Sono felice di questo accordo, perche’ ha un forte valore identitario. E’ il primo che lega la nostra societa’ a una realta’ storica per il Bari e i suoi tifosi come Peroni, che in questa stagione sara’ al nostro fianco come birra ufficiale”.

 

 

Marco Iusco

319 Visite totali, 5 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *